La vita di quasi tutti gli yemeniti di sesso maschile ruota attorno al “qat”, le foglie a effetto stimolante di un arbusto (catha edulis) coltivato sugli altopiani.
Il qat (si legge cat), detto anche ‘Oro Verde dell’Africa’ è un arbusto verde con fiorellini rossi che cresce al di sopra dei 1500m (più in alto cresce e più è pregiato).

Foto by Google

Masticare il qat è un’importante attività sociale, ma al tempo stesso costituisce un grave problema economico e sociale, oltre a comportare danni irreparabili alla salute. C’è chi spende oltre il 30% del proprio reddito in questa pianta.
Gli uomini yemeniti e a volte anche le donne, ma separatamente e in privato, riescono a passare anche quattro ore tutti i pomeriggi senza far molto altro che masticare il qat.

La produzione è talmente redditizia che a volte finisce sotto il controllo di bande criminali e fino a tre quarti della terra fertile vengono consacrati alla coltivazione di questa piante (invece che ad altri prodotti agricoli destinati al mercato, come il tradizionale caffè).
In Yemen non potrete fare a meno di incontrarlo e di provarlo. Agli stranieri di sesso maschile può capitare di ricevere qualche foglia di qat da provare oppure di essere inviati a un ‘qat party’. Ma anche le donne possono essere invitate a partecipare a una tafrita (riunione femminile in cui si mastica il qat).
Tantissime piantagioni sono presenti sulle montagne, e sopratutto nelle città e nei mercati.
Così in ogni parte dello Yemen troverete mercati di qat dove vengono venduti sacchetti con queste foglie da masticare (purtroppo i sacchetti sono poi quelli che vedete in ogni angolo del paese).




Nel pomeriggio si vedono gli uomini che iniziano a qattare, cioè iniziano a masticare queste foglie verdi…il fatto è che non si devono deglutire le foglie e così masticano, masticano, e appallottolano quello che ne rimane in una guancia…man mano che passa il pomeriggio si vedono guancie sformate a forma di palla.

Uomo con il qat

Dalle foglie verdi è stato creato anche un derivato sintetico, noto come metcatinone, molto usato in Russia negli anni ’80 e diffusosi poi in tutta Europa. A differenza del Qat tradizionale, questa droga è sniffata o fumata e, anche nel caso dei derivati chimici, gli effetti sulla salute, in particolare su cuore e cervello, sono intensi e devastanti. Spesso il metcatinone viene venduto a consumatori poco esperti nel riconoscimento delle sostanze, tanto da confonderlo addirittura con la cocaina.

Altro... Yemen
Tribù pericolose o semplici bande criminali?

Con un reddito medio pro-capite di soli 600 dollari l’anno e il 42% della popolazione che vive sotto la linea...

Chiudi