Sapa è una cittadina turistica molto importante del Vietnam. Situata nel nord-ovest a circa 1500 mslm, gode di un clima molto fresco, infatti i francesi la utilizzavano come stazione di villeggiatura montana.

Sapa si affaccia su una profonda vallata con terrazze coltivate a riso e a the, che rende questo paesaggio unico nel suo genere, inoltre le cime delle montagne sono avvolte dalle nuvole che lo rendono ancora più suggestivo.




La principale attrazione turistica della zone è il trekking per ammirare gli splendidi scorci panoramici, ma anche per conoscere meglio le diverse tribù di montagna che vivono in queste zone.

Nella stessa Sapa si possono incontrare diverse etnie Hmong, che indossano i loro abiti tradizionali e vendono i loro prodotti artigianali al mercato e per le strade di Sapa.
Soprattutto il Sabato -giorno di mercato- i membri delle tribù che abitano i villaggi circostanti si recano qui per vendere oggetti e gli abiti tradizionali.

I giovani delle tribù di montagna raggiungono a piedi Sapa per trovare una partner, infatti il mercato viene anche chiamato “mercato dell’amore”.  In realtà ora ci sono più turisti, provenienti soprattutto da Hanoi, che invadano la città e si possono vedere pochi “innamorati”.

Purtroppo l’aumento del turismo ha portato a un inarrestabile boom edilizio. La costruzione di nuovi alberghi, senza rispettare nessun tipo di canone architettonico, ha rovinato decisamente lo skyline di Sapa. Il centro è dominato da una grande piazza dove, la sera, alcuni ragazzi si incontrano per praticare sport. Accanto si trova una piccola chiesa.

Noi abbiamo deciso di non partecipare a nessun trekking organizzato dalle agenzie locali. I tour prevedono una notte in home stay nei villaggi locali (ormai pensiamo che abbiano persone gran parte del fascino tradizionale), più massaggio e pasti inclusi.

Il Cat Cat Village

Il Cat Cat Village, si può raggiungere facilmente a piedi, infatti il dista appena 2 km e lo si raggiunge percorrendo una ripida strada in discesa (ingresso 50.000 VND p/p).
Accedendo al villaggio si possono vedere anche le cascate. Il sentiero è costituito da tantissimi negozietti che vendono prodotti di artigianato locale, tra cui gioielli e vestiti realizzati con cotone naturale, identici a quelli che si trovano a Sapa; si osservano, camminando nel sentiero lastricato in pietra alcune case tradizionali, realizzate in legno, tra cui quello dello sciamano!

Seguendo il circuito in discesa si arriva fino alla cascata circondata da splendide risaie, bar e negozietti di souvenir. Il circuito prosegue oltre il fiume che prevede l’attraversamento di due ponti sospesi. Il sentiero rimane agilmente percorribile fino a Sapa.

Tornando verso casa, incontriamo una simpatica coppia di anziani, appartenenti alla tribù hmong. Come noi sono sotto un parapetto in lamiera a proteggersi dalla pioggia, molto gentilmente ci offrono del vino di mais (molto forte), ma a questi inviti non si può mai rifiutare!

Il panorama che circonda questo villaggio è molto spettacolare e si possono osservare da vicino i diversi terrazzamenti di riso.

Altro... Che cosa vedere o fare a..., Vietnam
#545.Da Dien Bien Phu a Sapa (Il viaggio nel viaggio)

Da Dien Bien Phu a Sapa, non è un normale viaggio dal punto A al punto B o meglio non...

Chiudi