Oggi decidiamo di visitare il monumento più importante e simbolico di Dili: il Cristo Rei. Nella zona ci sono anche delle favolose spiagge, quindi cosa c’è di meglio di farsi un bel bagno rinfrescante dopo una faticosa via Crucis…?

Dili: il Cristo Rei

Dili: il Cristo Rei

Purtroppo non ci sono mikroltes (piccoli bus che fungono da trasporto pubblico), che ti portano fino al Cristo Rei e una corsa in taxi costerebbe troppo, circa 10$ USD andata e ritorno.




Quindi decidiamo di farcela a piedi, ben 9 km, per fortuna tutti in piano, ma vi assicuro che camminare sotto il sole cocente, con il 90% di umidità, non è una passeggiata affatto facile.

Non ci perdiamo d’animo, compriamo acqua e ci incamminiamo verso la statua del Cristo Rei, seguendo il lungomare dove incontriamo un ordinato mercato di frutta e verdura, baracche, bimbi che giocano, qualche gallina e qualche capretta.

Mercato Dili

Bancarella di frutta

In alcuni tratti della strada si trovano ristoranti più eleganti, che si affacciano sul mare, resort e alberghi, ma quasi tutti deserti. La cosa sicuramente singolare è osservare che questi edifici ben rifiniti possono avere come vista principale l’immondizia e la sporcizia.

Areia Branca Beach

Quando si arriva verso la spiaggia bianca, chiamata Areia Branca Beach, lo spettacolo sarebbe anche molto bello: spiaggia bianca e mare azzurro, peccato che sia rovinato da moltissima immondizia sparsa un pò ovunque. Questa spiaggia, frequentata soprattutto nel week end, ha alcuni bar e degli hotel molto carini.

Spiaggia Praia Blanca Dili

Areia Branca Beach

Superata la spiaggia, dopo circa 1 km si arriva in prossimità del Cristo Rei.

Il Cristo Rei

Per salire verso la statua ci sono vari scalini che rappresentano la famosa Via Crucis, per fortuna circondati da diversi alberi che creano refrigerio. Incontriamo solamente una classe di ragazze di una scuola cattolica intente a pregare e cantare ad ogni stazione della Via Crucis.

Arrivati in cima la vista sulla costa, su Dili e sulla piccola isola di Atauro è davvero molto bella. La Statua del Cristo Rei ricorda sicuramente il famoso Cristo Redentore di Rio ed è stata costruita dal Presidente Indonesiano, durante l’occupazione, per la visita del Papa Giovanni Paolo Secondo, nel 1998.

La statua alta 27 metri, rappresenta le 27 province dell’Indonesia, tra cui, ai tempi era inclusa anche Timor Est.

Scale Salita Cristo Rei Dili

Scalinata

Statua Cristo Rei Dili

Statua del Cristo Rei

Jesus Backside Beach

Mentre scendiamo le scale, scorgiamo altri scalini che portano in una bellissima spiaggia, la Jesus Backside Beach più tranquilla e più pulita. Infatti lo spettacolo che si apre si nostri occhi è davvero incredibile, da depliant turistici.

La spiaggia è totalmente deserta e il mare è azzurro, peccato che per riuscire a tuffarti devi camminare kimoletri in mezzo a pietre. Ma ci siamo rinfrescati e abbiamo goduto della pace di questo piccolo paradiso.

Vista Spiaggia Jesus Backside Beach Dili

Jesus Backside Beach vista dalla statua

Spiaggia Jesus Backside Beach Dili

Jesus Backside Beach

Al ritorno verso Dili, decidiamo di provare a fare l’autostop, ma passano solo motorini, fino a quando arriva il nostro salvatore, un simpatico ragazzo di origine yemenita, che parla abbastanza bene l’inglese e ci riporta in città. Siamo riusciti a scamparci una bella camminata sotto il sole cocente…!

Altro... Timor-Leste
Che cosa vedere a Dili

Dili, capitale di Timor Est, è una piccola cittadina, se paragonata ad altre città asiatiche, ma per i canoni locali,...

Chiudi