Atauro Island, ma per gli amici Arturo

Scesi dalla barca, abbiamo subito capito di essere arrivati in un luogo fuori dalle rotte turistiche, lontani dalla civiltà e dal turismo di massa, ed è proprio così che si presenta Atauro Island!

Atauro Island
Tramonto sull’isola di Atauro

Un signore si è subito avvicinato a noi, parlando abbastanza bene inglese, ci ha chiesto dove alloggiavamo e noi, senza aver prenotato nessuna camera, ci siamo fidati di lui, il quale ci ha consigliato un Eco Resort, a due passi dal porto di Beloi: il Barry’s Place!

Ad accoglierci c’è un ragazzo molto simpatico che parla un perfetto inglese e ci ha illustrato le due opzioni di stanza, noi abbiamo scelto quella piu economica, un piccolo bungalow di legno e tetto di paglia, dotato di tutti i comfort, ventilatore e zanzariera, a due passi dal mare, in un piccolo paradiso.
Compreso nel prezzo di 35 dollari a persona, ci sono i pasti, tra cui il pranzo, la cena e la colazione del giorno dopo, free the, caffe e acqua potabile.




Il Barry’s Place è davvero molto bello, i proprietari sono una coppia mista, lui australiano e lei di Timor che hanno curato tutto nei minimi particolari.
Molto singolare è la doccia: si utilizza l’acqua piovana per riempire una pentola forata, ricorda molto quella dei Flinstones!
Il water invece è direttamente una latrina.

Porto Beloi Atauro
Porto di Beloi, Atauro Island
Bungalow Barry's Eco Lodge Atauro
Il nostro bungalow al Barry’s Eco Lodge
Camera Bungalow Barry's Eco Lodge Atauro
La nostra camera al Barry’s Eco Lodge
Doccia Barry's Eco Lodge Atauro
La doccia

Dopo aver sistemato le nostre cose, decidiamo di andare a visitare il mercato che avevamo intravisto, quando siamo scesi dalla barca.
Questo piccolo mercato è davvero caratteristico, si possono osservare bastoni di legno dove sono appesi vari tipi di pesce essiccato oppure meglio ancora un pesce che penzola ad un albero.
Pezzi di stoffa stesi per terra si cui sopra si trovano verdure, qualche frutta ma soprattutto alghe. Le donne, vestite con i loro abiti tradizionali, sedute per terra, aspettano di vendere la loro merce, senza nessun tipo di richiamo per attirare la clientela.
Tutto si svolge in modo tranquillo, non fosse per i bimbi che corrono fra le bancarelle di legno grezzo, inseguendo una gallina o qualche altra lucertola.
Altri vendono i loro prodotti artigianali, realizzati con le noci di cocco.
Tutti ti osservano, alcuni ti salutano e ti sorridono, altri ti squadrano chiedendosi cosa ci facciano due pecore bianche nel loro modesto mercato…!
Ad Atauro sembra che la vita si sia fermata a un tempo indeterminato, semplice e allegro e lo si può osservare appena ti incammini in una strada dissestata che porta all’interno dell’isola.
Le persone vivono soprattutto in capanne o in baracche, si possono vedere poche case in mattoni, in alcune zone non si trova l’elettricità e quasi tutte utilizzano il pozzo per l’acqua.
Ci sono piccoli empori sparsi nelle varie zone dell’isola, dove vendono i prodotti di prima necessità.
I piu fortunati si spostano in moto, ma la maggioranza utilizza una moto dove è legato un carretto dove si sistemano le persone, denominati tuk tuk…!

Capanne Atauro
Alcuni abitanti dell’isola vivono ancora in capanne come queste
Mercato Beloi Atauro
Mercato di Beloi
Mercato Beloi Atauro
Pesce del mercato essicato
Mercato Beloi Atauro
Mercato del pesce di Beloi
Mercato Alghe Beloi Atauro
Alghe marine, ideale per l’insalata
DCIM101GOPRO
Le #2caprenelmondo in tuk tuk…

La giornata la trascorriamo in spiaggia, godendoci la pace e la tranquillità di questa isola. Il mare è limpido e piatto, qui può sembrare strano, ma non ci sono onde, è veramente una piscina naturale.
Mentre nuotiamo avvistiamo delle stelle marine colorate, è la prima volta che ci capita, in questo viaggio, davvero belle.

Verso le sette di sera servono la cena nella sala comune del resort, dobbiamo ammettere che il cibo è di ottima qualità.
Dopo ci rilassiamo seduti davanti al nostro bungalow, avvolti dal rumore del mare.
Ci svegliamo molto presto per ammirare l’alba, il sole nasce proprio sul mare, uno spettacolo unico, ci congediamo così un tuffo in acqua.

Dopo colazione, decidiamo di andare a visitare Vila, la città più grande di Atauro e prendiamo il tuk tuk.
La corsa costa 4$ USD p/p a/r, pensiamo che sia il prezzo che fanno ai noi turisti.
Il percorso è su una strada abbastanza dissestata e si possono osservare piccole capanne in mezzo alla giungla e qualche campo coltivato.
Arrivati a Vila non ci sono persone per le strade, sono infatti tutte riunite nella Chiesa, oggi è la domenica delle Palme.

DCIM101GOPRO
Il mare abbonda di stelle marine
Alba Spiaggia Beloi Atauro
Alba
Spiaggia Vila Atauro
Spiaggia di Vila

Scopriamo che qui si trova un Prete italiano, il quale molto tempo fa è venuto in missione e ha deciso poi di rimanere ad Atauro.
Ha aperto un ristorante dai classici piatti italiani e una piccola Guest House.
Sarebbe stato interessante incontrarlo di persona per fargli qualche domanda in più.
Ci siamo avvicinati alla Chiesa che era gremita di persone, molte infatti sono rimasti fuori.
Tutti sono vestiti eleganti per l’occasione, compresi i bambini. È divertente vedere come ci osservano stupiti.
Torniamo a Beloi nel resort per aspettare di prendere la nave che ci riporta a Dili.
I ragazzi del resort sono davvero gentili e ci offrono il pranzo prima di andare via.
Ci dispiace lasciare questo piccolo angolo di paradiso e ci promettiamo di tornare prima o poi per rimanere più giorni!

COME RAGGIUNGERLA

Mappa Atauro
Clicca sull’immagine per ingrandire la mappa

Non ci sono molte possibilità per raggiungere Atauro Island, perché i collegamenti con l’isola sono solo marittimi e tutti partono da Dili.
La barca pubblica, parte dal molo, solo ed esclusivamente nella giornata di Sabato alle ore 8:00 e ritorna in giornata salpando alle ore 15:00 da Atauro. Per attraversata la nave impiega circa 3 ore.
Il costo è di 4,0$ p/p solo andata.

La seconda possibilità, (la nostra scelta) è quella di affidarsi alla nuova compagnia: Dragon Star.
Questa compagnia offre due pacchetti:
-15$ USD p/p a/r per il giornaliero, con partenza il Sabato o la Domenica alle 9:00 da Dili e ritorno alle 15:00 da Atauro;
-20$ USD p/p a/r con partenza il Sabato alle 9:00 da Dili e ritorno la Domenica alle 15:00 da Atauro Island.
La Dragon Star a differenza della nave pubblica, non parte dal porto, ma dalla spiaggia vicino di fronte a Casa Europa ed impiega circa un’ora e quindici minuti per l’attraversata.
Si attracca sulla nave, partendo dalla spiaggia con una piccola barchetta.

Agenzia Dragon Star Dili
Agenzia Dragon Star di Dili
IMG_3791
Nave Dragon Star
IMG_3409
Prezzi water taxi

L’ultima possibilità per raggiungere l’isola è quella di affidarsi ai water taxi, che con 90$ p/p-a/r, vi condurranno in qualsiasi orario e in qualsiasi giorno della settimana ad Atauro, anche loro partono dalla spiaggia di fronte a Casa Europa.
È obbligatoria la prenotazione telefonica!

Atauro Island, ma per gli amici Arturo ultima modifica: 2016-03-29T02:39:09+00:00 da Idea Nomade

Rispondi

Altro... Timor-Leste
Dili: il Cristo Rei

Oggi decidiamo di visitare il più importante monumento e simbolo di Dili: il Cristo Rei. Nella zona ci sono anche...

Chiudi