#464.Da Bangkok a Hong Kong (Dalla Thailandia a Hong Kong)

Questo non è un semplice viaggio come gli altri, perché oggi con questo volo da Bangkok a Hong Kong, superiamo i 100.000 Km di viaggio, percorrendo esattamente 101.817 Km! Wow…!


Tanti o pochi non lo sappiamo, ma sicuramente abbiamo grossi numeri alle spalle:
-3 continenti: Sud america, Oceania e Asia;
-25 aerei;
-2 treni;
-176 autobus;
– 35 imbarcazioni;
-173 veicoli tra van,taxi,tuktuk,etc.;
-10 scooter;
-6 bici;
-16 funicolari e teleferiche;
-4 paia di sandali;
-14 giorni di malattia;
-21,5 giorni di pioggia;
-7.441 file ottenuti tra foto e video;
-70 bottiglie di vino bevute in due;
-0 fast food;
-3 compleanni;
-2 anniversari di matrimonio!




Dopo aver fatto colazione dal nostro fidatissimo 7eleven, prendiamo un taxi direttamente dal nostro hotel, per 400 THB. Più che un taxi è un’auto privata, molto probabilmente l’autista, è una donna, amica della ragazza della reception.
Comunque dopo più di un’ora d’auto nel il traffico di Bangkok, raggiungiamo l’aeroporto Don Mueang, il secondo per importanza della città, quello servito da AirAsia.
Facciamo il checkin per i bagagli, quando ad un certo punto la signorina ci chiede se vogliamo sederci in prima fila, il cambio è gratuito, accettiamo, non capiamo bene il perché, ma accettiamo comunque!

Mentre Roberta sta eseguendo le pratiche doganali per uscire dal paese ed io sono in coda ad aspettare ecco, che mi sento chiamare da dietro da un gruppo cinese. Tutti mi inveiscono a gran voce, ovviamente loro parlano solo in cinese, io non faccio altro che sorridere senza capire. Un uomo alza sempre di più la voce, fino a quando una ragazza con un timido inglese mi chiede se parlo il cinese.
Io educatamente gli rispondo di no e vado dal poliziotto per eseguire i controlli doganali!
Ad un certo punto, mentre stiamo aspettando di imbarcarci nel velivolo, a mente fresca penso all’accaduto e mi chiedo che cosa mi avrebbero chiesto quei cinesi, perché non possono avermi scambiato per un di loro, non ho neanche gli occhi a mandorla e la pelle bianca? Boh!

IMG_2508
Tabellone delle partenze, aeroporto di Bangkok
IMG_2515
Volo AirAsia, Bangkok-Hong Kong
IMG_2533
Bangkok veduta aerea

Lasciamo Bangkok con 30 minuti di ritardo, con AirAsia, i ritardi sono normali, l’aereo è quasi del tutto pieno, tra i passeggeri ci sono anche moltissimi occidentali, quasi tutti anglosassoni.
Prima di cadere nel nostro amato sonno, ci gustiamo la città di Bangkok dall’alto e le buonissime lasagne al pollo della cucina tailandese.
Adesso abbiamo capito perché siamo in prima fila, avevamo il biglietto Flex Premium dell’AirAsia, che oltre al pasto, abbiamo anche i posti in prima fila!
Siamo arrivati ad Hong Kong alle 19:00 ore locali, adesso dobbiamo spostare le lancette dell’orologio avanti di un’ora.
L’aeroporto è stupendo, nuovo, funzionale e molto asettico! Prendiamo il trenino che ci porta al terminal 1, qui ci controllano se abbiamo la febbre, compiliamo il modulo di arrivo e in pochi secondi siamo ad aspettare i bagagli, che per nostro grosso stupore non arriveranno prima di 30 minuti! Un’attesa lunghissima!

IMG_2562
Una capra a Hong Kong

A questo punto non ci rimane che andare a prendere il bus A21, che per 33 HKD p/p ci porta direttamente al Chunk King Mansion, nella stanza più piccola del nostro viaggio intorno al mondo, circa 5m², ma questi sono altri discorsi, quello che importa è che siamo a Hong Kong, la città più verticale al mondo!

#464.Da Bangkok a Hong Kong (Dalla Thailandia a Hong Kong) ultima modifica: 2016-05-29T08:00:26+00:00 da Idea Nomade

Rispondi

Altro... GdM : Le Tappe, Hong Kong, Thailandia
Kop Khun Krap Thailandia

Kop Khun Krap Thailandia per essere maschile e femminile al punto giusto! Perché Kop Khun Krap è la versione maschile...

Chiudi