Seleziona una pagina

Nome Completo: Regno di Thailandia
Codice: THA
Capitale: Bangkok
Lingua Ufficiale: Thailandese
Fuso Orario: UTC +7
Prefisso telefonico: +66
Scheda Completa: fonte Wikipedia

Bandiera Thailandia

Bandiera Thailandia

QUANDO ANDARE

Il periodo migliore per gran parte della Thailandia va da novembre a febbraio, i mesi meno piovosi e meno caldi. Se si intende visitare solamente il sud, i mesi più indicati sono invece marzo, aprile e maggio, quando nel resto del paese si soffoca dal caldo.

Mentre al nord il periodo più consigliabile è quello compreso fra la fine di novembre e l’inizio di dicembre oppure il mese di febbraio. I mesi peggiori per andare a Bangkok sono aprile, quando la città si trasforma in una fornace, e ottobre, mese delle piogge torrenziali.

La Thailandia raggiunge il pienone a dicembre e ad agosto; i mesi con il minor numero di turisti sono maggio, giugno e settembre.

VISTO

I cittadini Italiani, che si recano in Thailandia per turismo, possono entrare con un visto turistico che consente la permanenza nel territorio per 30 giorni massimo.

Il visto si ottiene, gratuitamente, all’arrivo in Thailandia, il passaporto deve avere una validità non inferiore ai 6 mesi e bisogna essere in possesso del biglietto di proseguimento del viaggio. Per un soggiorno superiore ai 30 giorni sarà invece necessario farne richiesta agli appositi sportelli statali dell’immigrazione.

Timbro Thailandia

Nel timbro sul passaporto viene anche indicata la data di scadenza del visto turistico

RISCHI SANITARI

Non è richiesto nessun vaccino o profilassi antimalarica per visitare la Thailandia, è consigliato tifo e colera, per evitare così spiacevoli mal di pancia.

Una buona notizia per i viaggiatori, l’acqua per ricavare il ghiaccio è filtrata, noi in un mese di viaggio non abbiamo mai avuto nessun tipo di problema, ovviamente l’acqua del rubinetto è da evitare.

Inoltre è consigliato viaggiare con una buona assicurazione sanitaria e portarsi sempre con se una piccola farmacia da viaggio.

TRASPORTI

AEREI: I principali punti di arrivo della Thailandia sono Bangkok, Phuket e Chiang Mai. A Bangkok fanno scalo più aerolinee, infatti esistono due aeroporti, il Don Mueang servito dalla compagnia low cost AirAsia e il Suvarnabhumi, servito da tutte le altre compagnie internazionali e dalla compagnia di bandiera Thai Airways. I voli sono molto economici, AirAsia e Nok Air, collegano tutte le destinazioni turistiche principali.

Negli aeroporti della Thailandia non abbiamo mai pagato nessun tipo di tassa d’imbraco, neanche nel momento di lasciare il paese.

Volo AirAsia

Volo AirAsia

AUTOBUS: Economici e puntuali, i bus tailandesi collegano tutto il paese. I più famosi sono quelli della compagnia Greenbus. Se viaggiate in alta stagione è consigliato acquistare il biglietto con qualche giorno d’anticipo. Alle biglietterie è meglio pagare in contanti. Anche Win Tour, ha ottimi collegamenti tra Ayutthaya, Sukhothai e Chiang Rai!

Per i viaggi a lunga percorrenza, è consigliato viaggiare in prima classe, potreste avere ogni tipo di confort incluso, compreso i pasti!

Greenbus Chiang Mai-Chiang Rai

Bus Greenbus

Per concludere, se volete fare un preventivo del vostro viaggio in bus in Thailandia considerate circa un costo di 0,02€/Km!

TAXI: possono essere di qualsiasi colore. A Bangkok, tutti hanno il tassametro, nelle altre zone della Thailandia invece possono essere taxi a tariffa concordata o fissa! È sempre meglio informarsi prima di mettersi in viaggio. A Bangkok se siete in partenza dall’aeroporto, considerate che il traffico a volte può essere estenuante e i tempi si possono allungare notevolmente.

ALTRI MEZZI: sicuramente in Thailandia vi capiterà di prendere un tuk tuk, un songthaew o un minivan. I songthaew normalmente viaggiano su percorsi fissi e con tariffe fisse, il tuk-tuk, invece, dovete contrattare il prezzo e stabilire con esattezza la tariffa prima di partire.

Tuk tuk di Bangkok

Tuk tuk di Bangkok

Songthaew di Chiang Rai

Songthaew di Chiang Rai

I minivan sono gestiti dalle agenzie turistiche e sono molto utili per collegamenti quali tra l’aeroporto e la città, oppure per spostamenti maggiori come Phuket-Krabi, dove è quasi sempre incluso anche il prezzo della nave. Un’altra alternativa è noleggiare uno scooter per gustare con tutta calma il panorama del paese.

Minivan

Minivan

VALUTA

La moneta ufficiale è il Bath (THB).
Le banconote sono suddivise in tagli da 20, 50, 100, 500 e 1.000. Le banconote da 100 e da 1.000 vengono prodotte in due versioni differenti, ma su tutte viene rappresentato il Re della Thailandia.
Tutte le banconote vengono accettate in qualsiasi stato d’usura, non è difficile avere il resto in cambio. Le banconote di grosso taglio sono ideali per pagare escursione sistemazioni alberghiere.

Banconote tailandesi

Banconote tailandesi

Le monete sono coì suddivise: 0,5, 1, 2, 5 e 10. La nota curiosa è la moneta da 5 THB, in cui oltre essere in due versioni differenti, sul retro è rappresentato il tempio di Wat Benchamabophit di Bangkok. Anche la moneta da 10 THB è molto simile alla moneta da 2€!

Monete tailandesi

Monete tailandesi

CARTE DI CREDITO E BANCOMAT: le carte bancomat vengono accettate senza problemi da quasi tutti gli sportelli automatici, non esistono massimali se non quelli imposti dal vostro istituto, attenzione perché ad ogni operazione di prelievo vi verrà addebitata una commissione di 200 THB. Per le carte di credito il discorso è diverso, difficilmente sono accettate, noi siamo riusciti a pagare solamente alcune attrazioni!

INTERNET e TELEFONIA

In Thailandia, non abbiamo mai avuto bisogno di acquistare una SIM prepagata per il telefono, perché la rete Wi-Fi è ovunque e di buona qualità. Se proprio volete acquistarne una, vi consigliamo quella della AIS, che per 299 BATH, vi offre la possibilità di collegarvi illimitatamente ad internet per 7 giorni!

PRESA ELETTRICA

In Thailandia le prese di correnti sono a due poli, quindi uguali a quelle europee, non si necessita di un adattatore da viaggio per ricaricare i propri dispositivi elettronici!

Prese tailandese

Prese tailandese