Le 6 cose che (forse) non sai sulla Nuova Zelanda è un post scritto per sfatare alcuni taboo che molti viaggiatori ignorano o non conoscono.

Le 6 cose che (forse) non sai sulla Nuova Zelanda

La Nuova Zelanda è sicuramente uno di quei luoghi che richiama l’attenzione di migliaia di viaggiatori zaini in spalla e non!

E’ una di quelle mete molto ambita anche da giovani coppie appena sposate, è un paese dalle chiare origine polinesiane, uno stato tranquillo, pulito, ordinato, dove poter mettere su famiglia e crescere i propri figli!



Bisogna per forza noleggiare o acquistare un campervan per visitare il paese?

Niente di più falso! Quella di acquistare un’auto o meglio ancora un campervan è solamente una moda che si tramanda trai backpackers. State pure tranquilli che le due isole si possono girare in bus.

Arrivano praticamente ovunque, certo, non sono comodi, ma è il mezzo più economico della NZ. Se questa sarà la vostra scelta, potrete affidarvi alla Nakedbus (attenzione questa compagnia ha cessato l’ attività nel luglio 2018) oppure alla più costosa Intercity.

Bus

Un comune bus della Nuova Zelanda

La Nuova Zelanda è “selvaggia”?

Molte volte abbiamo incontrato italiani che trascorrevano le loro vacanze in questo paese e hanno avuto l’abitudine di definirla “selvaggia”.

Per noi, la Nuova Zelanda è tutto tranne che selvaggia! Dopo averci trascorso più di due mesi, abbiamo potuto constatare, che qui, si trovano: ottime strutture ricettive, strade in buone condizioni, tante strutture per fare il picnic e tante altre per dormire in camper o auto e toilette ovunque e pulite!

E’ un paese molto ospitale, ma allo stesso tempo desolante, perché molte zone sono disabitate. Questo è un paese grande come l’Italia, ma solamente con 4 milioni di abitanti in meno, ha una densità di 17 abitanti per Km², una tra le più basse al mondo. Insomma, è più probabile incontrare mucche o pecore che kiwi.

Vedere per credere, in Nuova Zelanda c’è solamente tantissima “natura”!

Vista-Opapaka-Pa-Waitomo-NZ.

Praterie di Waitomo, Isola del Nord

Chi sono i Kiwi?

I kiwi, così si chiamano gli abitanti della Nuova Zelanda, prendono il nome dal famoso uccello dell’Isola, (guai associarli al frutto, si potrebbero arrabbiare) un uccello a dire il vero bruttino,  difficile da vedere, per questo vi allego la fotografia del museo di Canterbury a Christchurch.

I kiwi sono persone tutto fare, gentili e generose, ma non sono per niente passionali, per esempio sono persone, che dopo aver bevuto un paio di birre in compagnia, il giorno dopo neanche ti salutano, oppure ti restituiscono le birre che hanno comprato precedentemente al supermercato !

I Kiwi non bevono per il piacere di bere, ma per il semplice gusto di devastarsi…!

Kiwi

Uccello Kiwi

Non farci caso se il pomeriggio alle 5 non trovi più i negozi aperti, in Nuova Zelanda è normale. Tutti i negozi ad eccezione dei supermercati e dei pub chiudono presto, lasciando quel senso di desolazione e sconforto. Infatti i kiwi non amano lavorare molto a lungo come nei paesi occidentali, preferiscono dedicarsi alla natura, allo sport e al giardinaggio! Mica scemi…!

La Nuova Zelanda è cara?

Per alcune cose è cara, per altre no, ma sicuramente non è economica!
I famosi ostelli da backpackers non sono proprio a buon mercato, noi per un letto in dormitorio abbiamo speso fino a 20€ a persona e la qualità degli ostelli a volte lasciavano a desiderare.
Anche spostarsi in autobus è molto caro, (sempre meno dell’automobile, a meno che non si voglia dormire dentro), il prezzo è sugli 0,08€/km!

Il prezzo della benzina è poco superiore ad un euro; frutta e verdura sono un vero salasso, le pesche possono costare anche 4€/kg; una corsa in bus dall’aeroporto di Auckland al centro cittadino costa quasi 4€.
Se siete quei turisti a cui piace andare mangiare a fuori, questi sono i prezzi di un normale ristorante di Queenstown.

IMG_4295

Menu ristorante

Se si vuole risparmiare, l’unica soluzione è quella di andare a fare la spesa al Pake’n Save e cucinarsi, questo è l’unico supermercato dove si possono trovare più offerte!

Cibo

La frutta in come la verdura in NZ, sono molto care. Qui un kilo di pesche costa 6,69 NZ$

Si respira ancora la cultura Maori?

Se pensi di arrivare qui e vedere i Maori tutti tatuati, in giro per la città, ti posso dire che hai sbagliato paese. Se vuoi vedere la vera cultura polinesiana devi prendere un aereo e andare alle Isole Marchesi, perché qui gli inglesi hanno completamente distrutto tutto l’heritage.

Le poche persone di origine polinesiana, si trovano al nord del paese, ghettizzati in case fatiscenti, invece alcuni ubriaconi che girano ad Auckland, sono di chiara origine Maori, riconoscibili per i tatuaggi nel volto.

Altre cose che sicuramente non troverai sono i siti archeologici, i reperti delle guerre passate con gli inglesi; se invece vuoi approfondire la conoscenza della cultura Maori, il nostro consiglio è di visitare i musei di Canterbury a Christchurch e quello di Taupo!

Maori

Tempio di Rotorua

Meglio l’isola del Nord o l’isola del Sud…?

Se hai la possibilità di trascorre molto tempo in Nuova Zelanda, l’ideale è visitare entrambe le isole, perché potrai notare così le diverse differenze.

Mentre al Nord, i paesaggi sono monotematici, cioè praterie, mucche e colline sempre verdi, senza perdersi: il Tongariro, la capitale Wellington, il Wai-O-Tapu e l’Hobbiton, al  Sud, lo scenario cambia in maniera sensibile, potrai ammirare: splendidi laghi, montagne, cime innevate e paesaggi unici nel suo genere come Milford Sound.

Se avete già deciso di fare le vostre vacanze in NZ, il nostro consiglio è di trascorre più tempo nell’isola del Sud!

Rotorua

Pozze solforiche di Rotorua

Isola-del-Sud

Alpi dell’Isola del Sud

Australia o Nuova Zelanda…?

E con questa facciamo 7, ma non la considero neanche tra le cose che non sai. Perché non si può paragonare uno stato in questo caso la Nuova Zelanda ad un continente come l’Australia. E’ come se a te ti chiedessero: è meglio l’Italia o l’Europa? Tu cosa risponderesti…? 

Altro... Nuova Zelanda
Christchurch, una città che non si piega ai terremoti

Il nome Christchurch è legato, purtroppo, a due grandi catastrofi della Nuova Zelanda: i terremoti del settembre 2010 e del febbraio...

Chiudi