#598-599.Da Manila a Kathmandu (Dalle Filippine al Nepal)

Fare lo zaino questa mattina non è semplice, non è come le altre volte che lo fai, sapendo di lasciare un paese per un altro simile, con alcune caratteristiche uguali. Oggi oltre che lasciare le Filippine, salutiamo definitivamente il Sud Est Asiatico, ci trasferiamo verso le alte montagne del Nepal!
Ci eravamo detti che oggi avremmo mollato anche un po’ di roba dello zaino che non ci servisse, per viaggiare ancora più leggeri, ma in pratica non abbiamo modificato niente al volume del nostro zaino, perché ormai incominciamo ad essere attaccati emotivamente ad ogni nostro oggetto, quindi con lo zaino sempre più pesante, scendiamo verso la reception, per fare il check-out e riprenderci la cauzione della stanza.

La prima cosa che facciamo è quella di cercarci un taxi per l’aeroporto e per la prima volta, troviamo un onesto autista che accendendo il tassametro ci evita di contrattare sul prezzo.
Alla fine, dopo aver allungato un po’ tra una strada e un’altra che conosceva lui (al GPS non si imbroglia) e esserci subiti quasi un’ora di traffico (di quello Maniliano) siamo arrivati all’aeroporto pagando 190 PHP, mancia inclusa!
L’aeroporto di Manila è nuovo, grande e molto caotico, dopo un’ora circa di attesa, la Cebu Pacific, apre il nostro gate. Come sempre, siamo i primi, facciamo tutto quello che dobbiamo fare e in pochi minuti abbiamo anche il timbro d’uscita dal paese.
Lasciamo le Filippine con 30 minuti circa di ritardo, adesso la nostra prima tappa è Kuala Lumpur, dove abbiamo prenotato un piccolo albergo a Sepang (per intenderci dove corrono le automobili di F1), appena a 20 Km dall’aeroporto.
Arrivati comunque quasi puntuali, ad attenderci c’è l’autista dell’albergo, che per circa 20€ ci accompagnerà in questi due viaggi da/per l’aeroporto.




Quando arriviamo a Kuala Lumpur è ormai buio, l’unica cosa che ci rimane da fare è andare a cenare in un classico ristorante malesiano, ovviamente a base di riso, ma questa volta ci concediamo anche il pesce: calamari, polipo e gamberetti.
Ritornando in albergo, ci fermiamo ancora al supermercato per comprare un po’ d’acqua ed una simpatica bambina malesiana di circa 6 anni ci regala un bel siparietto del suo bellissimo inglese, chiamando addirittura Roberta: sister! Non ci ricordavamo così tanto affetto dal popolo malesiano.
Il mattino seguente siamo enormemente eccitati per svariati motivi: è il nostro 599° giorno di viaggio, ad attenderci a Kathmandu abbiamo finalmente qualcuno che ci viene a trovare dall’Italia e perché comunque non abbiamo ancora perso quella voglia di scoprire posti nuovi.
Oggi voliamo con AirAsia, anche perché è stata l’unica che abbiamo trovato a basso prezzo, l’aereo è nuovo, non ha neanche la livrea della compagnia sulla fusoliera, inoltre è abbastanza grande, infatti il volo non sarà del tutto pieno.
Anche l’aeroporto di Kuala Lumpur è enormemente grande, non ce lo ricordavamo più o forse con gli anni le cose cambiano.
Sull’aereo ci sono anche molti turisti occidentali, tutti in tenuta da montagna, pronti a scalare l’Everest e poi ci siamo noi ed i Nepalesi, entrambi facile da riconoscere perché siamo gli unici in infradito e ciabatte con abiti che sono più simili a stracci.
Le 4 ore di volo che ci separano con la capitale nepalese, le passiamo a mangiare il pollo e riso, ma questa volta in versione vegetariana e a dormire.

img_8492
Aeroporto KLIA2 di Kuala Lumpur
img_8513
Le #2caprenelmondo al 599° giorno di viaggio

Arriviamo a Kathmandu, puntuali, adesso ci aspetta come sempre la sfida più faticosa: fare il visto! Abbiamo sempre un po’ di timore, perché molte volte si mettono a guardare il passaporto e ad analizzare tutti i timbri e i visti precedenti e non vogliamo che questo sia sempre un pretesto a scomode domande.
Ed invece dopo aver pagato 40$ US (per il visto mensile) il funzionario ci mette il timbro e in pochi minuti siamo a d attendere i bagagli, che per una volta tanto arrivano per primi!
Per chi ama i numeri e la statistica, il bagaglio di Roberta è arrivato per primo negli ultimi dieci voli, ben 10 volte di fila! Roba da andare a giocare al casinò!

Se a Kuala Lumpur avevamo pagato per il taxi che ci accompagnasse in albergo, oggi lo stesso servizio è gratuito. Infatti fuori dall’aeroporto ad attenderci c’è un ragazzo nepalese che ci accompagnerà nel nostro nuovo albergo!
Finalmente dopo due giorni di viaggio, siamo arrivati a Kathmandu, in Nepal, penultimo paese del nostro giro intorno al mondo!

#598-599.Da Manila a Kathmandu (Dalle Filippine al Nepal) ultima modifica: 2016-10-17T12:00:34+00:00 da Idea Nomade

2 thoughts on “#598-599.Da Manila a Kathmandu (Dalle Filippine al Nepal)

Rispondi

Altro... Filippine, GdM : Le Tappe, Nepal
Salamat Filippine

Salamat Filippine è un altro grazie che diciamo con il cuore in mano, perchè in fin dei conti ci siamo...

Chiudi