Se penso che esattamente un mese fa, iniziamo il nostro tour per il Salar de Uyuni e oggi mi trovo a scrivere questo post direttamente dalla Polinesia , la cosa mi fa molto strano.

DCIM100GOPRO

Le #2caprenelmondo all’Isola di Pasqua

Questo mese appena trascorso è forse il più bello da quando siamo partiti per diversi motivi.

Siamo riusciti a visitare tutta la Bolivia senza aver mai sofferto il mal di montagna (avevamo grossi timori), abbiamo conosciuto il Cile e i cileni in maniera più approfondita, siamo approdati finalmente in Polinesia (un sogno per Roberta) attraversando l’Isola di Pasqua (il mio sogno), tutto questo perché nei mesi precedenti di viaggio siamo riusciti anche a risparmiare qualcosina.




In questo ultimo mese abbiamo conosciuto tantissima gente nuova, tutte persone disponibile, ma forse è stato anche i mese delle famiglie, perché mai prima d’ora siamo entrati a contatto con così tante famiglie.

Anche dal punto di vista paesaggistico, forse è stato il mese in cui abbiamo avuto più emozioni da quando siamo partiti: nuotare nell’isola di Rapa Nui, vedere la zona desertica di Atacama e attraversare il Salar de Uyuni, tutte assieme sono cose che ti riempiono il cuore e l’anima.

DCIM100GOPRO

#2caprenelmondo al Lago Verde, Salar De Uyuni

ITINERARIO

Ormai stiamo seguendo alla lettera il nostro itinerario, siamo entrati nella parte più cara di tutto il nostro viaggio intorno al mondo. Non ci sono state sorprese, se non eccetto una qui in Polinesia, dove speriamo di realizzare un’altro piccolo sogno.

SALUTE

Quando siamo arrivati a San Pedro de Atacama, il nostro couch aveva in casa una bilancia pesa persone, quando ci siamo pesati, quasi quasi non credevamo ai nostri occhi. Non siamo dimagriti neanche di una virgola, ma in compenso non siamo ingrassati di niente, pesiamo esattamente come il giorno della partenza.

DENARO

Per adesso nessun problema di budget, certo in Polinesia verrà sforato e anche di parecchio, ma qui ci stiamo togliendo qualche sassolino dalle scarpe. La notizia buona è che abbiamo chiuso il Sud America restando ampiamente in budget preventivato, ovviamente senza contare la spesa dei collegamenti aerei fra le varie nazioni o continenti.

CIBO

Con molta grazia abbiamo ricominciato a mangiare pesce e molto meno riso. Forse abbiamo aumentato con il vino ed il fritto, fatto sta che la nostra alimentazione è finalmente migliorata, sopratutto nella qualità. In Cile, possiamo confermare che si mangia molto bene, molto simile alla cucina europea.

IMG_9403

Pesce fritto con insalata cilena

ALLOGGI

In Cile, abbiamo praticato sostanzialmente solo Couchsurfing, ci siamo concessi solamente una notte a Santiago e due a San Pedro de Atacama sin una stanza privata con bagno condiviso. I Costi degli alloggi in Cile sono veramente cari!
Ultima cosa da segnalare, in questo 9 mesi di viaggio siamo riusciti anche a dormire in tenda, ci mancava proprio.

DCIM100GOPRO

#2caprenelmondo nel campeggio a Rapa Nui

TRASPORTI 

Ormai possiamo confermarlo con certezza: 9 mesi di viaggio, tutto il continente sud americano e nessun treno preso. Abbiamo totalizzato 0 Km in treno.
Dopo parecchi mesi, forse quasi un anno, mi sono rimesso alla guida di uno scooter, si perché l’iSola di Pasqua è stata girata quasi interamente in scooter e devo dire che è veramente piacevole.

ATTRAZIONI TURISTICHE

Dopo aver attraverso indenni il Salar de Uyuni e vi possiamo garantire che ci sono tante cosa da vedere (leggi qui come organizzare l’escursione al Salar), siamo arrivati in Cile a San Pedro de Atacama. Qui non mancano le attrattive, infatti non ci siamo fatti scappare il Geyser più alto del mondo: El Tatio e l’incantevole Valle della Luna.

DCIM100GOPRO

#2caprenelmondo nel Geyser più alto del mondo: El Tatio

Proseguendo nel nostro viaggio siamo arrivati fino all’ultima nostra capitale del Sud America: Santiago del Cile, ma per non farci mancare proprio nulla ci siamo concessi anche la splendida cittadina di Valparaiso.
La ciliegina sulla torta è stata sicuramente Rapa Nui… Uno spettacolo senza eguali!

OGGETTI SMARRITI, ROTTI e NUOVI

Purtroppo i miei occhiali da sole rossi e bianchi, quelli con cui mi sono sposato si sono rotti e l’altro paio presenta grossi segni di cedimento, per questo sono corso al riparo comprando un paio nuovi da quattro soldi.

Anche la mia maglietta nera appena comprata come souvenir al Machu Picchu è finita nel cestino dell’immondizia a causa di un errato lavaggio, ma anche in questo caso è stata subito rimpiazzata.
Roberta è riuscita a comprarsi un nuovo costume ed un nuovo vestito.

INTERNET

Solamente in Cile, più precisamente a Santiago nella capitale, non abbiamo avuto nessun problema con la connessione. Al contrario nell’ultima parte di viaggio in Bolivia e nella prima parte cilena, compresa l’Isola di Pasqua, le difficoltà sono state enormi.

INCONTRI

L’incontro più bello è stato sicuramente rivedere dopo oltre 260 giorni di viaggio, la coppi conosciuta a Ushuaia durante il nostro primo giorno di viaggio. Christian ed Erik, sono stati molto gentile ad ospitarci a casa loro e a condividere i nostri ultimi giorni nel continente sud americano.

LAVORO

Niente da segnalare!

NEWS

Attentato terroristico a Parigi!

Altro... Mesi in Viaggio
8 Mese di Viaggio

L' 8 mese di viaggio può sembrare un mese qualsiasi in un lungo viaggio a lungo termine,  invece per noi...

Chiudi