La Valle di Susa, nella varietà del suo territorio, presenta località montane molto suggestive, sia d’estate che d’inverno, dove si possono trovare paesaggi incantevoli, piccoli borghi ricchi di tradizione e prodotti gastronomici; dove potrete praticare diversi sport (invernali e estivi) e rilassarvi a contatto con la natura.

IMG_1409

La Valle alpina è situata nella parte occidentale del Piemonte, ad ovest di Torino e nella parte alta si trova il punto più occidentale d’Italia: Vetta della Rocca Bernauda, nel territorio del comune di Bardonecchia.

La Valle di Susa offre un’infinità di alternative per chi ama camminare in montagna: sentieri e strade militari dai fondovalle alle cime delle montagne. L’ampia varietà di sentieri disponibile si adatta alle esigenze di tutti gli appassionati: per chi ama semplicemente passeggiare, per l’escursionista esperto e per l’alpinista più esigente.

Croce_Guglia Rossa

Croce_Guglia Rossa

Una bella passeggiata da percorrere è il sentiero che arriva alla vetta della Guglia Rossa (2548m). Si accede da Bardonecchia, seguendo le indicazioni per Melezet e il Colle della Scala (SP 216). Superato il vecchio punto di frontiera italiano, dopo i due campeggi di Pian del Colle, imboccate la strada sulla destra che percorre la Valle Stretta (attenzione non proseguire per Névache e il Colle della Scala). Dopo circa 10km, potete lasciare la vostra vettura nel parcheggio e iniziare la vostra scalata a piedi.
Itinerario: raggiungere il Rifugio III Alpini e imboccare la mulattiera dietro al Rifugio, che sale fino a un ruscello, attraversarlo e prendere il sentiero che si addentra in un bel bosco (indicazione per Lac des Thures). Il sentiero, sempre ben riconoscibile, sale in numerosi tornanti ed è sotto l’ombra. Sul lato opposto della valle, potrete osservare la catena dei Re Magi.
Dopo 45 minuti dal rifugio, si esce dal bosco e ci si trova in un piccolo pianoro. Il sentiero procede per i prati fino al Lago Thures.

Lago Thures

Lago Thures

Davanti a voi la Guglia Rossa è finalmente ben visibile.
A metà del pianoro, si consiglia di abbandonare la traccia del sentiero e salire verso la base della montagna, attraverso i prati. Alla fine del pianoro, riprendere il sentiero e salire fino alla
Cima (1 h dal Lago Thures). Il panorama che si osserva dalla cima è fantastico, la cima si erge alta in mezzo alle altre montagne: vale assolutamente la fatica della salita!!!
Consiglio: scarpe da trekking, una giacca antivento per la cima, un cappellino per il sole cocente

Se invece non volete salire fino ad una vetta, un’altra escursione naturalistica, per nulla difficile, è quella per il Lago Verde.

Lago Verde

Lago Verde

Itinerario: si arriva sempre in macchina al rifugio I Re Magi e si prosegue camminando su un sentiero pianeggiante all’interno di un bellissimo bosco di conifere; alla prima biforcazione, prendere a destra per raggiungere il ponte sul Torrente di Valle Stretta e proseguire lungo il sentiero che costeggia il torrente. Dopo un breve tratto in salita, si raggiunge il Lago Verde: un uno specchio di acqua così limpida che si possono apprezzare, nei fondali, i tronchi degli alberi caduti, ecco perché il lago ha il colore verde smeraldo. Un luogo incantevole, molto tranquillo dove si può consumare il pranzo al secco, bagnarsi i piedi e prendere il sole sulle rocce che circondano il lago.
La passeggiata dura circa 45 minuti ed è spesso frequentata da famiglie con bambini.

Indicazioni Rifugio Rey

Indicazioni Rifugio Rey

Un’altra passeggiata molto tranquilla da fare è quella fino al Rifugio Guido Rey. Questo storico rifugio dell’alta Valle Susa è stato costruito nel 1939 ad un’altezza di 1761 metri. Si trova immerso nel bosco ai piedi della GrandHoche, a 3,5km dal paese più vicino Chateau Beaulard, sopra Beaulard tra Oulx e Bardonecchia. Da Beaulard, il rifugio si raggiunge in 3 ore, da Chateau in 45 minuti.

Rifugio Rey

Rifugio Rey

Il rifugio è aperto da metà giugno a metà settembre ed è dotato di 10 camere.
Itinerario: la strada che parte da Chateau è sterrata e leggermente ripida ed è all’interno di un bosco incantevole. Sorge al centro di quella che fu la zona sciistica di Beaulard, ormai completamente smantellata. Durante la salita potete osservare dei bellissimi scorci sull’alta valle Susa. Dopo i primi minuti di cammino su un pendio dolce, s’inizia a salire nel bosco e si attraversa un piccolo ponticello fino ad arrivare al Rifugio.

IMG_1409
Per chi ha bimbi piccoli o non riesce a salire a piedi, il Rifugio organizza un servizio di navetta su fuoristrada, previa prenotazione a 5€ per adulto.

Se siete amanti di paesaggi con laghi alpini, boschi da fiaba, sentieri che s’inerpicano, dove regna il silenzio e si sente solo il suono della natura, la vacanza in montagna è quello che fa per voi e la Valle di Susa rappresenta a pieno queste caratteristiche.

 

Altro... Italia
Bussana Vecchia

Bussana Vecchia è un villaggio artistico sorto sulle rovine di un borgo medioevale abbandonato che spicca su una sinuosa collina...

Chiudi