Udaipur la città bianca

Udaipur è una città molto affascinate grazie ai suoi palazzi dipinti di bianco, chiamata per questo la città bianca dell’India, qui si respira un’atmosfera romantica e incarna perfettamente l’emblema di quel sogno indiano per cui vale tanto la pena farci un viaggio.

img_3324
City Palace di Udaipur

Udaipur è anche una delle città più meridionali del Rajasthan ed è conosciuta come la città dei laghi, infatti è circondata da uno splendido lago: il Pichola, dove le colline erbose dei Monti Aravalli si riflettono sull’acqua!
Inoltre abbiamo trovato Udaipur decisamente più tranquilla e pulita, rispetto alle altre città che abbiamo visitato fino ad ora in India.
Oltre i sontuosi palazzi, si trovano case tradizionali, dipinte con colori pastello, piccoli templi e strette stradine che si inerpicano sulla collina, dove è facile incontrare mucche e asinelli.

La Clock Tower padroneggia nella città vecchia, circondata da vari negozi di spezie, tessuti colorati e gioielli.
Il Jagdish Temple, è uno dei templi più importanti di Udaipur e si trova nella città vecchia.
Per accedere al Tempio si sale una scalinata delimitata da statue rappresentanti elefanti, l’edificio fu costruito nel 1651 dal Maharaja Jagat Singh.
La struttura principale è ornata da sculture di meravigliosa bellezza e all’interno si osserva l’immagine in pietra nera di Vishnu. Nel santuario situato di fronte si trova invece un’immagine in ottone di Garuda (veicolo di Vishnu, per metà uomo e per metà uccello).

img_3346
Clock Tower
img_3385
Jagdish Temple

L’attrattiva poi importante di Udaipur è sicuramente il City Palace, cioè il palazzo più grande di tutto il Rajasthan, il quale si affaccia sulla riva orientale del lago Pichola.
È stato realizzato in cima ad una collina, in una fusione di architettura del Rajasthan e Moghul, offrendo una vista panoramica della città e dei suoi dintorni.
La costruzione di questo edificio fu avviata dal Maharaja Udai Singh II, fondatore della città, nel 1553; in seguito il palazzo fu ampliato e modificato da diversi maharaja, ma, per fortuna, ha saputo conservare una sorprendente coerenza architettonica.

L’ingresso al City Palace costa 250 INR p/p a cui bisogna sommare altre 250 INR per la macchina fotografica. Si può pagare anche con carta di credito.




Oltrepassando le bellissime arcate della Tripolia Gate si arriva al cortile: Manek Chowk, dove stavano allestendo delle scenografie per un matrimonio di una persona molto ricca, quindi non abbiamo potuto fotografare al meglio il cortile ed il palazzo stesso.
Gli interni del complesso con i loro balconi, torri e cupole, presentano delicati lavori di specchi, marmo, pitture murali, argenti, intarsi e vetro colorato.
Il museo vero e proprio inizia da un piccolo cortile, il Rai An-Gan: il cortile Reale.
Nelle prime sale si trovano dei dipinti di battaglie condotte dai vari maharaja.
Per raggiungere le altre sale e i vari cortili dei diversi palazzi, bisogna seguire il percorso segnalato dai cartelli, un sali e scendi di scale, piccoli passaggi, un vero labirinto, realizzato per evitare attacchi a sorpresa da parte dei nemici.
In uno di questi cortili si ha una splendida vista sulla città e sul lago, in un altro cortile, chiamato Mor Chowk, ci sono splendidi mosaici, che raffigurano l’uccello più amato del Rajasthan: il Pavone.
In altre sale si osservano le camere dei maharaja e la cucina; nell’ultimo cortile è posizionato una specie di baldacchino utilizzato durante i matrimoni.

img_3294
Interni del palazzo
img_3307
Interni del palazzo

Il vasto lago Pichola fu fatto ampliare dal maharaja Udai Singh II dopo la fondazione della città sommergendo il villaggio di Picholi, dal quale ha preso il nome. Il lago non è molto profondo e durante i periodi di forte siccità si può prosciugare completamente.
Si possono fare delle escursioni in barca intorno al lago e alle sue piccole isole che ospitano palazzi trasformati in alberghi di lusso.
Nell’isola di Isola di Jagniwas infatti si trova l’Hotel Lake Palace, considerato uno degli alberghi più lussuosi al mondo, dove nel 1983 è stato girato il film Octopussy.
Vi consigliamo, di recarvi dall’altra parte del lago, a Hanuman Ghat per fotografare il City Palace, illuminato dalla luce del sole che, tramontando, colora il cielo e le facciate degli edifici di colore rosa. Un vero spettacolo!

img_3370
Hotel Lake Palace
img_3446
Il City Palace di Udaipur al tramonto
Udaipur la città bianca ultima modifica: 2016-12-01T11:53:42+00:00 da Idea Nomade
Posted on: 01/12/2016

Rispondi

Altro... India
#650.Da Jodhpur a Udaipur (650 giorni di viaggio)

Oggi festeggiamo un'altra ricorrenza, il 650° giorno di viaggio. Ma a differenze delle altre volte dove si brindava con una...

Chiudi