#474.Da Yangon a Bagan (La partita di calcio)

Se c’è una cosa che non capisco dei birmani e come si faccia a non considerare Yangon la capitale del Myanmar?
Yangon ha tutte le carte in regola per rappresentarla; un buon aeroporto internazionale, edifici storici, una storia culinaria, una storia di battaglie e soprattutto qui vive la first lady Aung San Suu Kyi.

Ma è importante anche perché ospita le partite della nazionale calcistica del Myanmar e proprio oggi si disputa il match contro il Singapore, cioè i poveri contro i ricchi!
E’ stato un peccato non assistere a questa partita di pallone, perché a vedere dalla tifoseria nazionale birmana, doveva essere proprio un bello spettacolo.
Già fuori dallo stadio c’è una bella chermes di persone con bandieroni e striscioni e tutti insieme a cantare in coro le canzoni della nazionale.




Per raggiungere il terminal cittadino dei bus, ci siamo affidati ad un taxi, che al costo di 9.000 MMK ci ha portato direttamente dalla nostra compagnia di viaggio.
Il bus ci è costato 15.000 MMK p/p, non è il servizio VIP, ma è comunque bello, anche se ha poco spazio tra i sedili.
L’unica nota dolente è che ha l’aria condizionata sparata esageratamente forte e la temperature interna è di circa 16°.
Un tantino freddo per i nostri canoni!
L’autista del taxi che ci conduce al terminal è molto giovane, islamico (forse sono più dei buddisti) e di una gentilezza mostruosa. Si ferma due volte per comprarci l’acqua e le sigarette, ma noi rifiutiamo entrambe le volte.

IMG_4994
Alcuni tifosi del Myanmar fuori dallo stadio.
IMG_5003
Bus Yangon-Bagan

Partiti con 15 minuti di ritardo cioè alle 19:15, quello che co aspetta è un bel viaggiato di circa 9 ore, il televisore comune davanti a noi trasmette solamente film per ragazzini in lingua inglese e con i sottotitoli indonesiani, mentre lo scenario fuori dal finestrino e di autostrada buia con pioggia violenta, quindi in questi casi l’unica cosa da fare è quella di dormire.
Dopo tre ore di viaggio, ci fermiamo per 30 minuti circa in un bell’autogrill, con i bagni puliti e degli efficienti ristoranti.
La seconda sosta, solo quella per i servizi igienici è intorno alle 2:00 di notte, ma i bagni essendo a pagamento, questa volta li saltiamo!

IMG_5008
Primo autogrill

Alle 4:20, arriviamo a Bagan, ovviamente fuori è ancora buio, prendiamo i bagagli e ci disponiamo in un angolo dell’autostazione. Ad assalirci ci sono i tassisti e qualche altro ragazzo che ci offrono un posto dove dormire o un passaggio in taxi alla cittadina.
Verso le 5 quando il sole incomincia ad alzarsi, decidiamo di prendere il taxi, il costo è fisso a 5.000 MMK, ma dipende dove andate perché per esempio a New Bagan è di 8.000 MMK.
La distanza è breve, sono solamente 5 chilometri, nel percorso ci fermiamo in una biglietteria, dove si è obbligati ad acquistare il biglietto d’ingresso al sito archeologico di Bagan, alla modica cifra di 25.000 MMK, il quale è valido per5 giorni dalla data di timbratura.

#474.Da Yangon a Bagan (La partita di calcio) ultima modifica: 2016-06-12T10:00:52+00:00 da Idea Nomade

Rispondi

Altro... GdM : Le Tappe, Myanmar
La guida definitiva di Yangon

Yangon è la città più grande e importante del Myanmar, fino al 2005 fu la capitale, poi lo divenne Nay...

Chiudi