#457.Da Ayutthaya a Bangkok (L’anniversario di matrimonio)

Se c’è una cosa che ero certo di fare nella mia vita, quella era sicuramente di non sposarmi!
Ed invece… Eccomi qua, al 457° giorno di viaggio con mia moglie, una capra, che come me, aveva detto: Io? Sposarmi? Mai…?
Ed invece è stata proprio lei a chiedermelo ed oggi è il secondo anniversario!

Ma siccome noi siamo una coppia affiata, cioè di quelle che litigano anche quando la pensano allo stesso modo, oggi non potevamo alzarci e litigare…
Ci sono giorni in cui secondo me, ci sogniamo a vicenda e più che sogni sono dei veri incubi, forse è proprio durante il sonno che diamo il meglio di noi…
Roberta: Ciao, hai dormito bene questa notte? Dobbiamo fare lo zaino? Sei già andato in bagno? Ti sei già lavato i denti e la faccia…?
Luca: Posso chiamare un avvocato per rispondere a tutte queste domande, sai non verrei mai che qualche risposta fosse interpretata male?
Roberta: Smettila di fare lo scemo come sempre, alzati!
Luca: Sono le 8:00! E’ presto! Dobbiamo solamente fare lo zaino e andare a Bangkok.
Roberta: Appunto! Muoviti che tu sei sempre lento a fare le cose!
Questo è un normale dialogo tra moglie e marito, quindi se tu che stai leggendo sei single, pensaci bene a fare il grande passo!

Usciamo dalla nostra guest house alle 9:00 e alle 9:15 siamo già dentro un minivan diretti a Bangkok!
Questi minivan sono comodi, partono quando sono pieni, (ci mettono poco a riempirsi), ma sopratutto sono economici. Noi abbiamo pagato 170 THB compreso gli zaini a cui abbiamo dedicato un unico sedile, cioè l’equivalente di circa 4,47€, meno di un biglietto di bus!
In 90 minuti circa arriviamo a Bangkok, al Victory Monument, nel pieno caos cittadino di questa megalopoli.
Fa caldo tanto caldo, ormai è arrivata la stagione dei monsoni e l’umidità è elevatissima.
Luca: Roby, Roby, svegliati siamo arrivati!
Roberta: Si, ma lasciami stare…
Luca: Ok se vuoi ti lascio qui, ma forse l’autista torna ad Ayutthaya…




Al primo impatto Bangkok ci ha scioccato. Tuk tuk, minivan, bus, moto taxi, taxi, motociclette e auto da per tutto.
Chiediamo un po’ in giro, se ci sia un bus per la nostra prossima destinazione, ma nonostante la gentilezza dei tailandesi, non troviamo un mezzo pubblico valido!
Roberta: Che facciamo?
Luca: Il Dio dei viaggi ci ha dato le gambe, quindi incominciamo a camminare poi vedremo, sono solo 5 km!
Roberta: Ok! Ma spero che il tuo Dio ti maledica, perché so già che andremo a piedi!
A mia moglie non la freghi, peggio ancora se parli di soldi con lei!

IMG_1199
Minivan per Bangkok
IMG_1203
Una capra a Bangkok
IMG_1207
Bangkok, la capitale della Thailandia

Dopo varie pause, vari sali e scendi dalle scale e 90 minuti di cammino in cui ci siamo offesi a vicenda dicendoci di tutto e di più, arriviamo alla nostra nuova destinazione: un piccolo albergo alla periferia di Bangkok vecchia!
Anche se continueremo a fare a pugni, saremo insiemi liberi e felici, al secondo anniversario di matrimonio, quindi non ci rimane che concederci una buona bottiglia di vino!

#457.Da Ayutthaya a Bangkok (L’anniversario di matrimonio) ultima modifica: 2016-05-20T21:00:37+00:00 da Idea Nomade

2 thoughts on “#457.Da Ayutthaya a Bangkok (L’anniversario di matrimonio)

Rispondi

Altro... GdM : Le Tappe, Thailandia
Trekking urbano tra le rovine di Ayutthaya

Ayutthaya è una cittadina che si trova a circa 70 km a Nord di Bangkok. Molti viaggiatori infatti la visitano...

Chiudi