#315.Da Greymouth a Christchurch (Il Primo Treno)

Con il viaggio da Greymouth a Christchurch, cioè al 315° di questo pazzo giro del mondo, possiamo dire che oggi prendiamo il nostro primo treno! 

Questo viaggio in treno è di quelli panoramici, molto bello perchè attraversa le Alpi neozelandesi e parte del set cinematografico del Signore degli Anelli!




Lasciamo il nostro ostello verso le 11:30, e ci dirigiamo alla stazione, ovviamente a piedi, in fin dei conti tutte le cittadine della NZ, si possono girare a piedi.

IMG_3529
Stazione di Greymouth

La Partenza

Infatti la tratta ferroviaria prende il nome di TranzAlpine.  In estate quando le giornate sono soleggiate e con il cielo terso, si possono ammirare meglio questi paesaggi.

È ancora presto, la partenza del treno è prevista per le 13:45, quindi decidiamo di entrare nell’I-Site e fare il checkin dei bagagli, in modo tale da essere più liberi.

Poi ci facciamo un bel giretto dentro il negozio di souvenir e finalmente io riesco a comprarmi una spilla degli All Blacks, da mettere nel cappellino, vicino vicino a quella del toro.
Adesso non ci rimane che aspettare, ma per ammazzare il tempo, decidiamo di prepararci qualche panino, ormai è ora di pranzo e la fame è grande.

Da Greymouth a Christchurch
I Biglietti del treno vengono controllati a bordo, una volta partiti.

Il Viaggio

Il treno da Christchurch arriva alle 13:00, scendono i passeggeri e il treno viene ripulito, fino a quando ad un certo punto, scompare sul lato destro, forse per cambiare il senso di marcia.

Biglietti e posti a sedere

Il viaggio è organizzato dalla Kiwi Railways, la compagnia nazionale. I biglietti si possono acquistare direttamente sul sito, noi abbiamo pagato 121,38 NZ a p/p, a dire il vero non è poco, anzi, ma ne vale la pena.
I posti a sedere sono assegnati e non come dalla Nakedbus, noi abbiamo il 12A ed il 12B della carrozza A.

Ci sono anche altre carrozze fino alla lettera F, più due carrozze panoramiche all’aperto, due carrozze Cafè ed una per i bagagli!
La nostra carrozza è praticamente vuota e per nostra sfortuna si trova molto lontana da quella panoramica.

Partiamo con mezz’ora di ritardo, ma ormai siamo abituati ai ritardi neozelandesi, sembra una routine qui.

La carrozza è pulita e con l’aria condizionata non troppo forte. Abbiamo anche un tavolino ed i nostri posti sono orientati al senso di marcia, così la Roby non soffre di cinetosi.
I bagni sono vicini e molto puliti, automatizzati come sull’aereo, tutte le altre carrozze sono uguali alla nostra. La carrozza particolare è quella aperta, cioè senza vetri, dove si può godere direttamente del panorama.

In questa carrozza bisogna fare attenzione alla fuliggine che si respira quando si entra in galleria, per il freddo non preoccupatevi perché è il riscaldata!

IMG_3547
Carrozza panoramica senza finestrini

Prima parte

La prima parte del viaggio non è niente di entusiasmante, si vedono le solite mucche e pecore, poi ad un certo punto il paesaggio incomincia a cambiare, si vedono laghi più o meno grandi, ma sopratutto le cime di roccia e non di terra, con una candida neve sulle punte.

Sono molto belle anche le stazioni dei treni, in stile Far Wes. Nel tragitto facciamo poche fermate, alcune in mezzo al nulla, dove non c’è neanche la banchina, ma qualcuno è salito, lo stesso!

La stazione dove ci fermiamo più a lungo è l’Arthur Pass, qui la nostra carrozza si riempie e così anche le altre. Ma prima di arrivare qui attraversiamo una bella galleria lunga circa 7 Km, così è segnato sul display della carrozza.

IMG_3610
La nostra locomotiva 
IMG_3658
Ingresso in galleria

Seconda Parte

Dall’ultima stazione a Christchurch, il paesaggio è molto fiabesco. Attraversiamo ponti di acciaio e legno, gallerie che tagliano la montagna e proprio in questo ultimo tratto si possono vedere i paesaggi del film “Il Signore degli Anelli”.

IMG_3551
Laghi e cime innevate
IMG_3581
Il bosco della NZ
IMG_3597
Fiumi simili a quelli della Val Susa
IMG_3690
Scenari da “Il Signore degli Anelli”

L’Arrivo

Ormai siamo quasi arrivati a Christchurch, il paesaggio è diventato quello cittadino. Si notano nuovamente allevamenti di pecore, mucche, campi di grano e purtroppo il traffico urbano.

Quando scendiamo alla stazione sono le 19:15, in città è tutto chiuso. Prendiamo i nostri zaini che scorrono su un rullo e ci prepariamo ad incamminarci verso la nostra nuova casa.
Per oggi ci in questa città distrutta dal terremoto e proprio qui festeggeremo il Capodanno, sperando che l’ospedale si prenda cura del mio piede!

#315.Da Greymouth a Christchurch (Il Primo Treno) ultima modifica: 2015-12-31T00:30:49+00:00 da Idea Nomade

Rispondi

Altro... GdM : Le Tappe, Nuova Zelanda
Greymouth la città da Far West

Appena arrivati a Greymouth, ti sembra di essere catapultato in una cittadina del far West, in un film di Clint...

Chiudi