#302.Da Taupo a Wellington (Il Bungee Jumping)

Questa mattina, nonostante il cielo sia sereno, l’aria è molto fresca! Nella nostra camera il giapponese è uscito molto presto per andare a fare l’escursione al Tongariro (beato lui, a noi per 2 giorni è stato chiuso per mal tempo), l’altra ragazza francese come sempre mette la sveglia presto per poi stare ad aspettare nel letto per circa un’ora, boh vai a capirli questi francesi!
Ma l’appuntamento più importante ce lo abbiamo alle 10:00 con i ragazzi di Trento, andiamo a vederli lanciarsi con l’elastico.

Quando arriviamo alla base di lancio, c’è molta gente, sembrerebbe che il “bungee jumping” qui in Nuova Zelanda sia lo sport nazionale o meglio sembra che quando uno non sa che cosa fare, prende e si lancia da 100 metri d’altezza, attaccandosi un elastico ai piedi…
Molti si staranno chiedendo perché non lo facciamo anche noi, be forse oggi era il momento meno adatto. ll mio torcicollo, le mie pustole ai piedi e la spesa di oltre 200€ metto un bel po’ di pensieri in testa!
Lasciamo solamente due dei tre ragazzi: il Costa e Mattia li pronti per lanciarsi, mentre il terzo Lodovico, viene con noi a fare foto e filmanti da una terrazza li vicina.
I primi si lanciano, la successione è molto veloce, fra tutti i ragazzi, non c’è nessuno che tocca l’acqua, fino a quando non tocca a Costa, che senza paura si lancia nel vuoto da circa 90 metri e con un grande allungamento entra parzialmente in acqua!
Che coraggio esclamiamo, ma adesso è ora di andare, non riusciamo a vedere Mattia lanciarsi, ma ci siamo promessi che prima o poi anche noi salteremo nel vuoto…

IMG_2779
Bungee Jumping da 86 metri di Taupo
DCIM101GOPRO
I nostri amici di Trento a cui va tutta la nostra stima per essersi lanciati con l’elastico

Alle 13:15 dobbiamo prendere il nostro autobus diretto verso la capitale della Nuova Zelanda: Wellington.
Quando arriviamo alla fermata ci sono solamente giovani e per fortuna il nostro autobus arriva anche puntuale, ma come al solito partiamo in ritardo di circa 15 minuti, senza contare che la prima sosta la facciamo in una officina di bus e così perdiamo un’altra mezz’ora, alla faccia della puntualità!
Questa volta il nostro autobus è quella della Manabus, infatti è anche il primo che prendiamo a due piani. Da quando siamo qui nel territorio dei kiwi è la nostra prima esperienza con questa compagnia che è affiliata con Naked. I sedili sono veramente scomodi, l’aria condizionata alta e per posare i bagagli è sempre la solita storia: caos. L’unica cosa buona è che abbiamo il wifi gratuito sul bus.

IMG_2789
La capra alla fermata dell’autobus di Taupo
IMG_2908
Il nostro bus della Manabus a due piani

Il paesaggio fuori è un po’ diverso dal solito verde neozelandese, passiamo proprio affianco al Tongariro, è pieno di neve ed il cielo azzurro da fare da contrasto lo rende ancora più bello, è così fantastico che non voglio fargli neanche una foto, voi non immaginate come mi girano le palle a non averlo potuto scalare, ancora adesso che scrivo sto a rosicare!
Si vede gran parte del bosco adiacente ormai tirato giù da ruspe e quant’altro, c’è una gran fetta di bosco che ormai non esiste più, hai capito i neozelandesi!
Ma dopo questa incazzatura (cazzo era l’unico vulcano dell’Oceania da scalare, chissà quando lo rivedrò mai più?), tutti e due cadiamo in un bel sonno profondo e così per tutto il viaggio fino a Wellington.




Quando ci svegliamo sono quasi le sei di sera e non siamo ancora arrivati, ma si incominciano a vedere i cartelli autostradali con le indicazioni del centro e con loro anche tutta le barche della baia.
Superiamo il Westpac Stadium, la casa dei famosi All Blacks, arriviamo alla zona del porto e nonostante siano quasi le sette di sera, in questa città a differenza delle altre viste fino ad ora c’è molta più vita.
Il bus ci lascia vicino alla stazione dei treni, dobbiamo ancora fare due chilometri a piedi, prendiamo i nostri zaini e ci incamminiamo.
Per oggi ci fermiamo qui nella capitale della Nuova Zelanda: Wellington, che a primo tatto ci piace veramente molto!

#302.Da Taupo a Wellington (Il Bungee Jumping) ultima modifica: 2015-12-18T12:30:01+00:00 da Idea Nomade

Rispondi

Altro... GdM : Le Tappe, Nuova Zelanda
Taupo, tempo permettendo!

Taupo, oltre ad essere una splendida cittadina che sorge sulle sponde del lago omonimo è il luogo ideale per praticare...

Chiudi