#210.Da Nazca a Cuzco (Dalle linee al punto)

Per questo viaggio di circa 14 ore (così è previsto da tabella) che dalla piccola cittadina di Nazca ci porti diretti a Cuzco, abbiamo deciso di provare una nuova compagnia peruviana.
Infatti la Movil Tours, così si chiama, offre in promozione a 90,0 PEN p/p la stessa tratta che altre agenzie offrono a 110 e 130 PEN, con lo stesso trattamento a bordo: sedili reclinabili a 140, bagno, aria condizionata, cena e colazione, inoltre gli orari sono gli stessi.





Quando arriviamo al terminal, ovviamente è buio e siamo sempre regolarmente in anticipo, ci mettiamo ad aspettare nella saletta.
Alle 9:00, orario previsto per la nostra partenza, il bus non è ancora arrivato, ma dopo solo un 15 minuti di ritardo, finalmente saliamo a bordo.

IMG_6261
Stazione dei bus di Nazca
IMG_6268
Bus MovilTours

Il mezzo è come tutti gli altri bus presi fino ad ora in Sud America, pulito, spazioso e confortevole.
Appena ci disponiamo ai nostri posti, neanche il tempo di toglierci le scarpe e mettere apposto lo zaino che lo stuart ci serve la cena, ovviamente riso in bianco e pollo.
Roberta decide di non mangiare, essendo lei posseduta da qualche strano virus intestinale che ogni tanto le da noia, proprio come oggi.
Ormai sono le 10:00 passate e vengono spente le luci e chiuse le tendine, è arrivata l’ora della nanna!
A svegliarci in piena notte sono l’altitudine (il fiato è molto corto a circa 4000 mslm) e il riscaldamento acceso nel bus, tant’è che ci spogliamo sino ad essere in maglietta a manica corta, boh!
Al mattino facciamo la prima fermata ad Abancay, una piccola cittadina in montagna a poche ore da Cuczo, qui si nota subito, che il clima è differente.

IMG_6271
Fermi sulla statale a causa dei lavori in corso
IMG_6279
Vista panoramica di Cusco

Dopo un’ora circa di viaggio, siamo di nuovo fermi, ci sono i lavori in corso, l’autista spegne il motore e alcuni dei passeggeri, compresi noi, scendiamo per sgranchirci le gambe.
Qui l’aria è fredda, d’altronde siamo in montagna, quindi dopo pochi minuti rientriamo sul bus e ci mettiamo a conversare con altri passeggeri, tra di noi c’è anche una giornalista che si sta recando a Cusco per intervistare il sindaco della città e chiedergli dove sono finiti i soldi che Lima gli ha prestato, non abbiamo ben capito per cosa, ma abbiamo capito che ogni mondo è paese!
Alla fine arriviamo a Cusco, punto centrale dell’Universo con due ore circa di ritardo, ma si sa che passare dalle linee al punto ci vuole sempre più tempo…!

#210.Da Nazca a Cuzco (Dalle linee al punto) ultima modifica: 2015-09-21T21:04:02+00:00 da Idea Nomade

Rispondi

Altro... GdM : Le Tappe, Perù
Maria Reiche e le linee di Nazca

Nazca è una cittadina che si trova in una delle zone più aride del Perù, la Pampa Colorada, importante per...

Chiudi