#206.Da Lima a Ica (Il metropolitano)

Oggi non abbiamo nessuna intenzione di prendere il Metropolitano. Per chi non lo sapesse il Metropolitano è il sostituto della metropolitana, non è nient’altro che un bus che viaggia su corsie preferenziali.
L’unico svantaggio di questo mezzo è che è sempre pieno, a volte è talmente pieno, da non riuscire neanche a salirci.





Ecco il motivo principale perché questa mattina abbiamo deciso di prendere un taxi, alla fine è costato solamente 13 PEN, l’equivalente di circa 4€, ogni tanto ci vuole o no?
Prendere i taxi a Lima è molto divertente, prima di salire a bordo, bisogna contrattare il prezzo, non esiste il tassametro, nel nostro caso la contrattazione era partita da 16 PEN e inoltre alcuni mezzi, come il nostro, sono dei veri e propri catorci.

IMG_9903
Metropolitano linea B, in direzione capolinea
IMG_0145
Terminal Souyz di Lima in Av.Mexico

Comunque sia, arriviamo alla autostazione di “Perù bus” in anticipo, con molto anticipo, per fortuna non abbiamo trovato traffico.
Questa è la compagnia con cui viaggiamo oggi, perché qui a Lima non esiste un vero terminal dei bus, ogni agenzia di trasporti possiede una sua sede.
In questa piccola autostazione non c’è molta gente, solo un via vai di persone, ma complessivamente è molto tranquilla.
Trascorriamo questa oretta prima di partire al bar e poi nella saletta riservata (solo per chi viaggia con il bus diretto, in classe VIP come noi può accederci), qui c’è acqua, caffè e televisori, tutto gratuito.
Il biglietto è il più economico tra quelli proposte con le altre agenzie, il viaggio dura circa 4,5h ed è costa 33 PEN, volendo se si vuole risparmiare qualcosina, si può prendere il bus normale di linea al costo di 28 PEN, ma in questo caso il tempo di viaggia sala di almeno un’ora.
Alle 11:30 partiamo puntuali, il bus è pulito e anche questo profuma di nuovo, ma la cosa che ci colpisce di più è sicuramente quella di allacciarsi le cintura di sicurezza, questa è la prima volta in assoluta che ci capita di metterle, dopo quasi sette mesi che viaggiamo in bus in Sud America.
Adesso invece il traffico a Lima è veramente congestionato, per uscire dalla città e prendere la Panamerica Sur, ci mettiamo più di un ora, ma per nostra fortuna il televisore non trasmette il classico film violento americano e l’aria condizionata non è esagerata, così in pochi istanti entrambi cadiamo in un lungo sonno.

IMG_5945
Sabbia del deserto

Il panorama fuori è molto monotematico, sulla destra ogni tanto si scruta il mare con le sue spiagge deserte, mentre a destra si possono solamente osservare dune di montagna di sabbia, accampamenti e qualche piantagione.
Dopo quasi due ore di viaggio, lo stuart ci porta da mangiare, qui è una sorpresa, perché non pensavamo che nel prezzo del biglietto fosse comprese anche un piccolo pranzo con: brioche e pollo, biscotti e una gassosa!
Arrivati nella provincia di Pisco, si incomincia a vedere tantissimi vigneti, questa è la regione tipica per la produzione del vino, ma sopratutto della bevanda classica del Perù: il liquore di Pisco, molto simile alla grappa italiana.
Ma non sono solamente i vigneti che si possono vedere, si riconosce con chiarezza che qui le persone camminano con maglietta, pantaloncini e infradito, quindi questo vuol dire che fuori fa molto caldo.
infatti quando arriviamo a Ica, la temperatura è molto più piacevole di Lima, ritiriamo i nostri zaini e ci mettiamo ad aspettare la nostra couch, con cui abbiamo appuntamento.

#206.Da Lima a Ica (Il metropolitano) ultima modifica: 2015-09-12T23:03:43+00:00 da Idea Nomade

Rispondi

Altro... GdM : Le Tappe, Perù
Lima: la metropoli delle meraviglie

Lima si può anche definire come la "metropoli delle meraviglie”. Questa enorme megalopoli, si trova su scogliere polverose ai piedi...

Chiudi