#588-589.Da El Nido a Banaue, via P. Princesa e Manila (In viaggio con le tasse)

Queste 48h appena trascorse, sono state ore di viaggio davvero intense, da El Nido a Banaue, ci siamo fermati una notte a Puerto Princesa e un’altra notte l’abbiamo passata sui sedili del bus che partiva da Manila per raggiungere il nord Luzon.Ma andiamo con ordine…

Il pickup della Kevin John ci viene a prendere sotto casa con 10 minuti d’anticipo, quindi alle 9:00 siamo già in viaggio, cosa non molto comune nelle Filippine e soprattutto a El Nido, dove non esiste il servizio porta a porta e la puntualità non è di casa, ma noi abbiamo insistito tanto con la ragazza dell’agenzia che ci ha concesso questo servizio, per la cronaca il biglietto ci è costato 500 PHP p/p!
Sul minivan sono presenti solo filippini, anzi solo donne filippine ed essendo praticamente vuoto, ci disponiamo comodamente ognuno su ogni fila. L’unica sosta che facciamo è alle 11:30, cioè per mangiare, ma essendo ancora presto per il nostro pranzo canonico ne approfittiamo e paghiamo i 5 PISO per andare in bagno.
Alle 13:30 siamo davanti alla nostra guest house di Puerto Princesa, il viaggio è stato molto veloce, meno che all’andata.
L’intero pomeriggio lo passiamo ad aggiornare il blog e a guardarci la splendida partita del Toro, che per la cronaca ha battuto la Roma per 3 a 1! Una figata…!
Tempo ancora di cenare a base di polo fritto e riso (tanto per cambiare) e concludiamo il nostro 588° giorno di viaggio!




La mattina seguente dopo aver consumato la classica colazione filippina a base di riso (non ce lo facciamo mai mancare), uova e salsiccia, ci incamminiamo verso l’aeroporto.
Abbiamo il volo della Cebu Pacific per le 13:00, ma alle 10:00 abbiamo già fatto il checkin, anche perché qui non ci sono tanti voli di collegamento, Manila è solo al mattino!.
L’unica sorpresa della mattinata è la tassa aeroportuale di 200 PHP p/p da pagare prima di imbarcarsi.
Ecco forse l’unico difetto delle Filippine sono le tasse, uno sproposito per i locali…
Anzi no, le sorprese non sono finite perché i controlli da parte della polizia sono estenuanti: togli il pc dallo zaino, togliti le scarpe, fatti controllare il passaporto, eccetera eccetera…
Lasciamo Puerta Princesa con 45 minuti di ritardo, cosa molto normale da queste parti, sotto un violento temporale, d’altronde sta passando un tifone proprio di qui, ma noi abbiamo beccato solamente la coda.
Sull’areo ci divertiamo nell’osservare una turista russa che si continua a scattare selfie come se non ci fosse un domani, mentre il marito dorme!
E con questo facciamo n° 35 aerei intorno al mondo!

Aeroporto
Aeroporto di Puerto Princesa
Tassa da Pagare in Uscita
Tassa aeroportuale di Puerto Princesa
img_7673
Selfie di una turista russa con il marito che dorme

 

Atterrati a Manila, con un bellissimo sole e con un’umidità pazzesca ci dirigiamo fuori a cercare un taxi che ci accompagni a Sampaloc, dove abbiamo il bus della Ohayami Trans.
Il biglietto per essere sicuri di aver posto sopra il bus (non ci sono molti posti a disposizione per Banaue) lo abbiamo comprato on-line a 1026,58 PHP, contro i 900 PHP che costerebbe al botteghino!
Un consiglio: se arrivate al Terminal 3 di Manila (cioè anche quello per i voli internazionale), appena uscite dagli arrivi, recatevi dove c’è la coda più lunga per i taxi bianchi, vicino a quella dei taxi regolari, perché qui una corsa verso Sampaloc o comunque verso il centro non costa più di 300 PHP, contro i 600 PHP richiesti dai tassisti abusivi e 1250 PHP dei taxi privati!
Dopo un’ora di coda per prendere il taxi, alle 16:00 finalmente lasciamo l’aeroporto di Manila, ma quando saliamo sul taxi, il tassista ci chiede subito 300 PHP e ci concordiamo per quella cifra, ma ecco ancora un’altro consiglio utile: chiedetegli di accendere il tassametro, pagherete ancora meno.
Infatti quando arriviamo al terminal dei bus, dopo quasi 90 minuti di traffico (avevamo da percorrere non più di 12Km) il tassametro segnava 250 PHP.
Ricordatevi che il pedaggio stradale di 20 PHP è a carico del tassista, al massimo dopo potete lasciargli la mancia…

img_7686
Manila

Alle 17:30 dopo un traffico esagerato, siamo arrivati al terminal della Ohayami Trans, convertiamo la nostra prenotazione in biglietto ufficiale, l’unica cosa che ci rimane da fare è quella di andare a mangiare e non dove se non ad un 7-Eleven?
Questa catena di minimarket è una vera manna per i viaggiatori low-budget come noi, perché qui puoi veramente mangiare tante schifezze a basso prezzo… E noi questo facciamo, consumando l’unico pasto della giornata con cibo spazzatura; in questi casi è utile per mantenere un low-budget durante un viaggio a lungo termine!
Alle 22:00 in punto partiamo, il bus è praticamente pieno, la maggior parte sono ragazzi occidentali, in vacanza nelle Filippine, ci sono spagnoli, australiani e qualche israeliano, cosa molto comune qui nelle Filippine è vedere scritte in israeliano.
Il viaggio notturno è stato tragico per il traffico, siamo stati fermi per circa tre ore in mezzo alla montagna, con il motore spento ad attendere che qualcuno facesse qualcosa, noi ne abbiamo approfittato per dormire, anche se i sedili erano molto scomodi, però almeno l’aria condizionata era spenta!
Alle 10:00 di mattina, cioè dopo 12 ore di viaggio e con quasi 4 ore di ritardo siamo arrivati a Banaue, dove per nostra sorpresa troviamo un ragazzo che ci aspetta con un cartellino scritto: Favaloro!
Favoloso, perché il bus ci lascia a circa 2 km a sud di Banaue, quindi il ragazzo della guest house ci accompagna direttamente con il suo minivan alla nostra prossima dimora, ma non prima di esserci registrati e aver pagato la tassa di 20 PHP p/p!

img_7688
Tassa d’ingresso a Banaue

Così dopo un aereo, un taxi, un bus ed un minivan, finalmente concludiamo il nostro lungo viaggio ed iniziamo il nostro 590° giorno di viaggio!

#588-589.Da El Nido a Banaue, via P. Princesa e Manila (In viaggio con le tasse) ultima modifica: 2016-10-02T12:00:03+00:00 da Idea Nomade

Rispondi

Altro... Filippine, GdM : Le Tappe
El Nido, Tour A: Bacuit Bay

El Nido è un'ottima base per esplorare la splendida baia di Bacuit che ha reso famosa l'isola di Palawan. Moltissime agenzie,...

Chiudi