Una fra le tante paure di un viaggio a lungo termine è sicuramente quella che il bancomat venga letteralmente mangiato dallo sportello elettronico.
Ebbene a noi in viaggio è successo anche questo, ed è anche un po’ colpa nostra, ma andiamo con ordine.

Come ottenere un nuovo bancomat, quando sei all'estero

Come ottenere un nuovo bancomat, quando sei all’estero

Eravamo a Piura in Perù, il giorno seguente dovevamo partire per Huancabamba e avevamo bisogno di denaro contante, perché in montagna non c’era la possibilità di prelevare. Ormai era quasi l’imbrunire e si sa che questa cittadina non goda di una buona fama di sicurezza, quindi ci siamo recati al più vicino sportello.




Al primo tentativo di prelievo, la carta viene segnalata dal sistema con un errore e viene gettata fuori, incuranti del fatto riproviamo e qui succede l’impensabile: non viene più restituita e senza nessun motivo!
A questo punto la prima cosa da fare è stare calmi e non farsi prendere dal panico…

Alcune precauzioni

Se è possibile, prelevate denaro durante l’orario di apertura delle banche e mai prima di un trasferimento. Queste sono regole fondamentali per i prelievi all’estero.
Inoltre se è possibile, è meglio utilizzare uno sportello dove la carta non entra interamente, ma avere tutto questo all’estero è oro!

Che cosa fare, se vi trovate all’estero e scoprite di aver perso la tessera, subito un furto o semplicemente non vi è stata restituita?

Come detto prima, bisogna stare calmi, perché tutto si aggiusta è solo un po’ una rogna.
Non ci sono tante strade da seguire, avete due possibilità e spetta voi decidere quale scegliere:

La prima possibilità (non è  il nostro caso): se la banca è ancora aperta è di chiedere a qualche impiegato o meglio al direttore di banca, se può aprirvi nel più breve tempo possibile lo sportello e di restrittivi la carta.
Con voi dovrete avere un documento di riconoscimento valido, in alcuni casi va bene anche la fotocopia (ma dipende), se il direttore non vi restituisce in giornata il vostro bancomat, chiedetegli in che giorno viene aperto lo sportello, in genere il venerdì o il lunedì (per gli sportelli italiani).

La seconda possibilità, (il nostro caso): semplicemente da bloccare e rifare la tessera.

Come ottenere un nuovo bancomat, quando sei all’estero

Non appena si scopre di aver perso la tessera o subito un furto, è necessario telefonare tempestivamente alla propria banca!
Ricordatevi che il numero può variare da ogni banca e dalla tipologia di tessera, il prefisso per chiamare l’Italia è +39 (valido ovunque vi troviate nel mondo), attenzione perché dall’estero raramente il numero indicato è un numero verde.

Con questa telefonata si blocca la carta (cosa che dovrebbe impedirne l’uso illecito da parte di altri), ma soltanto dopo aver completato tutta la procedura sarete veramente certi di non essere più responsabili di un’eventuale sottrazione di denaro da parte di terzi.

Dopo aver telefonato è obbligatorio recarsi alla più vicina stazione di polizia municipale per fare la denuncia di smarrimento dei documenti, anche se possedete una fotocopia della carte, questa non basta, alla banca serve una copia della denuncia per emettere una nuova tessera.

Quali dati deve riportare la “denuncia di smarrimento”

Sulla denuncia, indifferentemente da dove vi troviate nel mondo, devono essere riportati i seguenti dati:
-i vostri dati anagrafici e numero di passaporto;
-data e luogo di smarrimento;
-il nome della propria banca;
-il numero della carta bancomat e da chi è stata emessa (se non avete una fotocopia della carta bloccata, richiedete il numero alla vostra banca;
-il numero di blocco dato dall’operatore telefonico.

Denuncia Samrrimento

Esempio di denuncia di smarrimento redatta in spagnolo

Una volta in possesso della denuncia di smarrimento, (molto probabilmente dovrete pagare una tassa locale) bisogna allegare una copia alla lettera da inviare alla banca dove risiede il vostro conto corrente (basta anche una copia fotografica). Deve essere tutto chiaramente leggibile.

La sostituzione della carta è sempre gratuita. Spesso si paga la procedura di blocco, il costo può variare da un minimo di 5 euro ad un massimo di 25 euro.

Spedizione del nuovo bancomat

Non vi rimane che attendere e sperare che il pacco arrivi nei tempi prestabiliti. Gli unici corrieri internazionali sono UPS e DHL, considerate che un pacco di piccole dimensione, (deve contenere una tessera) dall’Italia per il Perù è costato circa 50,0€!




Inoltre è buona norma farsi spedire il pacco in luoghi sicuri, magari un hotel, un ostello o a casa di amici fidati.
Chiedete bene l’indirizzo dove alloggiate ai proprietari dalla strutta e indicate il loro nome per la ricezione.

Come ottenere un nuovo bancomat, quando sei all'estero

Pacco DHL

Inutile dire che la tessera bancomat e il codice pin, NON DEVONO VIAGGIARE MAI ASSIEME, magari quest’ultimo fatevelo spedire per via telefonica o via mail, oppure utilizzate i servizi online della vostra banca.

Altro... Blog, Documenti
Ecuador: informazioni utili

Nome Completo: Repubblica dell' Ecuador Lingua Ufficiale: Spagnolo Capitale: Quito Superficie: 283.561 Km2 Popolazione: 15.459.512 ab. Fuso Orario: UTC -5:00 Religione: prevalentemente cristiana Pesi e Misure: sistema metrico decimale...

Chiudi