Un buon motivo per alzarsi presto dal letto in Iran è per fare colazione con del buonissimo pane ancora caldo. I principali tipi di pane in Persia sono il Sangak e il Lavash.


Il Sangak è un pane non lievitato di farina di grano duro con una forma rettangolare o triangolare. E’ considerato essere il pane nazionale iraniano. Il nome, che significa piccole pietra (sang=pietra), deriva dal suo metodo di cottura tradizionale. Il pane viene infornato appoggiato su delle piccole pietre di fiume. Si distinguono due varietà: quella classica, senza alcun condimento, o quella con l’aggiunta di semi di papavero o di sesamo. Si accompagna prevalentemente a zuppe e stufati.




Il Lavash viene tradizionalmente steso molto fine e sbattuto contro le pareti calde di un forno d’argilla. E’ fatto di farina, sale e acqua e può essere condito con semi di sesamo o di papavero. Quando è ancora fresco risulta morbido, ma si può indurire molto velocemente. Quando ancora soffice (o altrimenti riscaldato) si utilizza per avvolgere il cibo in modo da creare panini. Viene accompagnato con thè, formaggio e marmellata.
Una cosa molto bella in tutto l’Iran, e che se non volete alzarvi presto alla mattina per andare a comprare il pane, lo potrete sempre fare durante tutto l’arco della giornata o quasi…
Non vi spaventate, se la coda dal fornaio è lunga, la procedura è abbastanza veloce: il panettiere impasta e stende il pane sul bastone, il fornaio controlla quanto sia caldo il forno, e se il pane è cotto, mentre il compito più difficile è quella del cliente, perchè dovrà eliminare le pietre attacate al pane, facendo attenzione a non scottarsi le dite!
Vedere per credere…

Altro... Cucina, Iran
Introduzione all’Iran

Il territorio dell'Iran (conosciuto anche come Persia) è il diciottesimo per grandezza al mondo, con un'area totale pari a 1.648.195...

Chiudi