Havana è una capitale, semplice da girare a piedi, effettivamente bastano pochi giorni per poterla visitare tutta. Oltre ad Havana Vecchia e Centro, esistono altre due zone molto caratteristiche: Vedano e il famosissimo Malecon.

Havana Vedado e Malecon

Effige di Che Guevara sull’edificio del Ministerio del Interior

Vedado

Questo quartiere commerciale e residenziale è importante soprattutto perché ospita la piazza simbolo di Havana: Plaza de la Revolution. In questa piazza si trovano i vari ministeri del Governo cubano ed è il luogo dove si tengono i comizi politici e le varie manifestazioni.




Sull’edificio del Ministerio del Interior si trova il famoso graffito di Che Guevara, personaggio simbolo della rivoluzione cubana, con la scritta “Hasta la Victoria Siempre“.
Accanto si trova un altro graffito di un altro comandante, Camilo Cienfuegos, aggiunto nel 2009 sul Palazzo delle Telecomunicazioni.

In mezzo alla piazza si trova il monumento più alto di Havana costruito in memoria del poeta Jose Martì, raffigurato mentre è assorto nei suoi pensieri.

Plaza Revolution Havana C.

Monumento alla memoria di Martì

Hotel Nacional e Libre

Questo quartiere negli anni 40 e 50 era una zona losca. Si trovavano locali per il gioco d’azzardo, bordelli e alberghi totalmente gestiti da mafiosi. Uno dei più importanti è l’Hotel Nacional. L’enorme edificio in stile neoclassico e art deco fu costruito nel 1930 e vantava uno dei più grandi casinò. Fu inoltre il luogo in cui si organizzò l’incontro dei più importanti mafiosi dell’America Latina. Attualmente è uno degli alberghi più eleganti di Havana, con un bellissimo parco che affaccia direttamente sul Malecon, qui è molto piacevole gustarsi un mojito osservando il mare.

Hotel National Havana C.

Hotel National, sede di molti boss mafiosi statunitensi

Un altro albergo importante per la storia cubana è l’Habana Libre, che fu requisito da Fidel subito dopo la rivoluzione e si racconta che alloggiò in una delle sue camere all’inizio del suo governo. Nella hall si possono osservare delle interessanti foto che mostrano i guerriglieri barbuti in hotel.
Fidel Castro, appena conquistò Havana, cacciò via i mafiosi, requisì gli alberghi di lusso, trasformandoli in alloggi popolari e chiuse tutti i casinò.

Hotel Cuba Libre Havana C.

Hotel Habana Libre

In questo quartiere si trova l’Università Nazionale di Havana, un bellissimo edificio neoclassico costruito su una collinetta. All’interno dell’Università si possono trovare la Biblioteca, il Museo di Storia Naturale, che è il più antico museo di Cuba e al piano superiore il Museo di Antropologia.
Sicuramente non ti aspetti di trovare un carro armato all’interno di una università, ma a Cuba tutto può succedere. Infatti in mezzo al cortile, circondato da piante troverete il carro armato preso dai ribelli di Castro.

Rispetto ad Havana Centro, Vedado ha sicuramente più servizi e ristoranti, ma non possiede lo spirito tipicamente cubano di arrangiarsi con quel poco che si possiede.

Malecon

Il famoso Malecon è una passeggiata lunga circa otto chilometri che si affaccia sul bellissimo mare di Havana.

Casa Havana C. 2

Case in rovina sul Malecon

Malecom Havana C. 2

Malecon e mare di Havana

Qui poeti, filosofi e scrittori trovano pane per i loro denti. Infatti è un luogo romantico, unico e dove si possono osservare i giovani cubani che aspettano le loro donne, bevendo rum e ascoltando musica. Progettata come lungo mare per la classe media, ora al Malecon si trovano soprattutto pescatori, ragazzini che fanno il bagno e artisti in cerca d’ispirazione. Ovviamente non bisogna dimenticare i turisti che sfrecciano su macchinoni degli anni 50, trasformatosi in taxi colorati.

DCIM100GOPRO

Le #2caprenelmondo al malecon

I palazzi che si affacciano sul Malecon sono stati quasi tutti restaurati e mostrano diversi stili architettonici.
La domenica pomeriggio la strada principale viene chiusa al traffico e le famiglie cubane si riversano qui per passeggiare, bere rum e vivere il bellissimo tramonto.

Altro... Cuba
Havana Vecchia e Centro

Finalmente siamo all'Havana ed il sogno adolescenziale di Roberta si sta avverando. Cuba, è un mondo a parte, non si...

Chiudi