Casas Particulares: tutto quello che c’è da sapere!

Le casas particulares, sono nient’altro che case di residenti cubani, i quali affittano una o più stanze del proprio alloggio a stranieri. L’equivalente di una normale guesthouse asiatica o europea.

Casas Particulares
Casas Particulares

Entrare in una casa particulare, vi permetterà di comprendere al meglio lo stile di vita dei cubani. Vi offrirà la possibilità di vedere da vicino la loro vita e di condividere le loro usanze, ascoltare i loro problemi e senza ombra di dubbio potrete parlare liberamente di politica ed economia, questi ultimi argomenti tabù a Cuba.

IMG_6603
Simbolo delle casas particulares

E’ impossibile non osservarle nelle varie città cubane, dopo la liberalizzazione di Raul, sembra, che tutti abbiano una stanza da affittare, infatti il numero delle case è cresciuto in maniera esponenziale.

Si possono riconoscere dal simbolo che espongono fuori dalla porta, una forma che ricorda vagamente quella di un ancora dal colore blu, con la scritta “Arrendador Divisa.

Esistono anche quelle di colore arancione, con la scritta “Moneda Nacional”, quelle sono riservate ai turisti cubani.

IMG_6789 Non vi preoccupate se soggiornate in una caffetteria, in un’officina di riparazioni auto o semplicemente a casa di una persona anziana, perché i cubani sono delle persone tutto fare e vi sapranno sempre stupire.

IMG_6674
Registro statale cubano

Considerando che nell’isola è vietato ospitare stranieri e la pratica del couchsurfing non è poi così tanto diffusa, l’unica soluzione economica è quella di affidarsi appunto alle casas particulares, le quali hanno il compito e dovere di registrare i turisti stranieri su di un libro statale (è richiesto il passaporto originale), il quale viene successivamente vidimato dall’ufficio immigrazione cubano.




Nel caso il padrone di casa non aggiorni il registro in tempo reale, sul numero delle notti che gli ospiti intendano soggiornare, cioè nelle 24 ore, il proprietario viene prima richiamato verbalmente, poi può essere successivamente multato fino a 1500 CUC, circa 1500€.

Come Prenotare

E’ buona norma prenotare le prime notti del vostro soggiorno a Cuba, attraverso i soliti canali: web e guide turistiche.
Ecco un elenco dei siti che abbiamo utilizzato noi per le prime tre notti all’Havana:
mycasaparticular.com
cubacasas.net
casaparticularcuba.org

Qualunque sia il vostro canale di prenotazione, ricordatevi di stampare e portare con voi il voucher della vostra casa particular, potrebbe essere richiesto all’ingresso nel paese, proprio come è successo a noi.
Per quanto riguarda il proseguo del viaggio, il nostro consiglio è di chiudere la guida e di prenotare man mano che ci si sposta di località in località, questo vi permetterà di risparmiare qualcosina.
State pure certi, che a Cuba è impossibile non trovare le casas particulares dove dormire.

Il metodo che abbiamo utilizzato noi è quello di far prenotare dalla casa in cui si soggiorna la stanza successiva, vi possiamo garantire che non abbiamo mai avuto nessun problema, neanche sulla qualità delle stanze stesse.
Le docce con acqua calda ad esempio sono una prerogativa statale per ottenere la licenza.

Casa Particulares Santiago C.
Interno di una casa particulare

Quanto costano

Le tariffe delle casas particulares, variano in base alla stagione e alla posizione, si intendono sempre a stanza per notte e non per le persone occupanti.

Il prezzo è sempre negoziabile, si può anche richiedere la formula di pensione completa o mezza pensione, dipende sempre dal vostro budget.
Noi nel nostro soggiorno a Cuba, abbiamo pagato:
-Habana: 20 CUC a notte senza colazione;
-Vinales: 20 CUC a notte più la colazione al costo di 2 CUC a persona;
-Trinidad: 20 CUC a notte compresa la colazione;
-Santa Clara: 20 CUC a notte compresa la colazione;
-Camaguey: 15 CUC a notte senza la colazione;
-Bayamo: 15 CUC a notte senza la colazione;
-Santiago: 15 CUC a notte senza la colazione. Una cena al costo di 8 CUC a persona (il pesce era ottimo)
-Baracoa: 15 CUC a notte senza la colazione.
Considerate quindi un minimo di 15 CUC, fino ad un massimo di 45 CUC per l’alta stagione e per la posizione in cui si trova la casa.

Servizi

Quasi tutte le casas particulares offrono comunque colazione, pranzo e cena a pagamento, a volte hanno letteralmente un menu, in cui voi potete scegliere che cosa mangiare e quanto spendere.

La colazione può costare dai 2 ai 5 CUC, il pranzo e la cena, può variare dai 6 ai 15 CUC. Se siete viziati a tavola, potrete anche farvi cucinare quello che volete voi, ordinandolo al mattino presto alla padrona di casa.
In tutte le case troverete sempre: ventilatore, aria condizionata e qualche volta anche il frigorifero, tutti elementi da non trascurare durante il vostro soggiorno nelle giornate calde cubane.

In alcuni casi, le padrone o i padroni di casa sono anche delle ottime guide turistiche, proprio come è successo a noi a Santa Clara. La signora ci ha fornito la mappa turistica e nozioni utili per visitare la città.
Inoltre possono offrire anche servizio di lavanderia (si paga a capo e non a peso), entrata privata, terrazza, patio e parcheggio.

Jineteros

I jineteros, sono i procacciatori di clienti, quelli che appena metti il piede fuori dall’autobus, ti assillano in maniera asfisiante, chiedendoti se vuoi il taxi e se cerchi ospitalità in una casa particular.

Non si possono non notare, sono in ogni stazione di bus o treni. Urlano a squarcia gola in spagnolo o in inglese il nome della loro casa e sventolando biglietti da visita o fotografie. Ti offrono la loro casa particular, perché la tua che hai prenotato è andata a fuoco (i cubani hanno molta fantasia), oppure propongono forti sconti.

IMG_6823
Jineteros al lavoro

Noi personalmente non li abbiamo mai utilizzati, ma dove li abbiamo visti e subito con una certa insistenza è stato a Vinales e Trinidad.
Comunque bastare dire un forte e secco: no gracias! Che verrete subito lasciati in pace.

Casas Particulares: tutto quello che c’è da sapere! ultima modifica: 2015-06-07T18:00:07+00:00 da Idea Nomade

Rispondi

Altro... Cuba, Tutto quello che c'è da sapere
Santeria, abiti bianchi e rum

Sicuramente non vi diremo che abbiamo abbattuto i nostri muri di persone razionali e siamo diventati credenti della Santeria, sarebbe...

Chiudi