Otres, Sihanoukville e le sue isole sono tra le principali località balneare della Cambogia. Sicuramente non sono famose come le località di mare della Thailandia o dell’Indonesia, ma comunque meritano una visita!

IMG_8600

Inoltre le varie spiagge e villaggi che circondano Sihanoukville offrono ai turisti diverse opzioni, chi ama la tranquillità Otres sarà come il posto ideale, per chi ama maggiormente la vita notturna Serendipity Beach è il posto adatto.




Sihanoukville è stata chiamata in questo modo in onore del re dell’epoca, fu fondata negli anni ’50 strappando una striscia di terra alla giungla con l’intento di farne il primo e unico porto della Cambogia.

Si può raggiungere in bus da Phnom Penh (5-6 ore, 5$), da Battambang (12-13 ore, 15$ oppure con il bus notturno per 18$) e da Kompot in minivan (1,5h 7$).

Sihanoukville

Abbreviata anche con il nome di Sihanouk, rimane una vera e propria cittadina, con molti ristoranti, pub e guest house. Da qui partono le imbarcazioni per le isole Koh Rong, Koh Russel e Ko Ta Kiev (10$ a/r p/p).

Stanno costruendo parecchi alberghi di lusso e casino, grazie a vari finanziamenti di imprese cinesi, togliendo l’atmosfera più freak e autentica di questa cittadina.

Il mercato Phsar Leur, si trova nel centro di Sihanoukville e si trovano diverse bancarelle di frutta e verdura, carne, pesce, vestiti e oggetti per la casa.

Il monumento simbolo della cittadina è il Two Golden Lions, due grandi leoni dorati eretti in mezzo a una rotonda stradale

IMG_8623

Mercato di Phsar Leur

IMG_8619

Two Golden Lions

Otres Beach

Otres è un piccolo villaggio a circa 12 km da Sihanouk e lo si può raggiungere tramite tuk tuk per 6$ oppure facendo una lunga, ma piacevole passeggiata lungo il litorale.

Qui si trovano sicuramente le spiagge più tranquille e belle di questa zona.
Il mare è azzurro e pulito, le spiagge di sabbia bianca sono abbastanza curate e poco affollate.

Si può scegliere di dormire nei famosi bungalow in riva alla spiaggia, dove è anche possibile rilassarsi sui lettini facendosi fare un massaggio o sorseggiare una birra!

L’alternativa più economica a Otres, è quella di soggiornare nel villaggio a pochi minuti a piedi dal mare. Anche qui la spiaggia (Otres2) è pulita e tenuta in ottime condizioni, sempre meglio della sua vicina Serendipity!
Il villaggio, in questi ultimi anni, si è sviluppato a dismisura e guest house e ristoranti stanno spuntando come funghi. Sembrerebbe che anche qui ci sia un progetto di imprese cinesi per costruite alberghi, ma per ora i lavori sono fermi.

Se avete tempo a disposizione, affittando uno scooter (prezzo medio 5$ al giorno), c’è la possibilità di scoprire i dintorni di Otres, assolutamente da non perdere il Wat Otres e le cascate Kbal Chhay (ingresso 2$)

Se non volete trascorrere qualche giorno nelle isole, c’è sempre la possibilità di fare un’escursione di una giornata al prezzo di 15$ p/p alle famose tre isole: Koh Tres, Koh Cha Luh e Koh Ta Kiev.

Il pacchetto di solito comprende: pickup da/per l’hotel, colazione, pranzo, snack ed equipaggiamento per lo snorkelling. Per quest’ultimo non aspettatevi molto, i fondali cambogiani sono stati distrutti dalle bombe.

IMG_4508

Un bel tramonto cambogiano

IMG_4454

Il mare di Otres in un giorno di pioggia

IMG_8666

Dintorni di Otres Village

IMG_8673

Wat Otres

La comunità italiana

In questi giorni di completo relax,  abbiamo avuto l’occasione di conoscere vari italiani che vivono qui, da pochi mesi o da parecchi anni.

È una comunità abbastanza numerosa ed eclettica, molti di loro gestiscono Guest House, ristoranti o altri tipi di business.

In particolare Andrea, che gestisce l’Otres Jungle, uno splendido resort immerso nella natura e con dei bungalow favolosi a prezzi modici; Giovanna e Mauro che anche loro sono scappati dal Veneto per aprire l’adorabile Heart of Venice, una guest house in vero stile mediterraneo con tanto di piscina e ristorante italiano annesso; Alberto, professore di storia che ha mollato la sua vecchie attività imprenditoriali in Turchia, per ricominciare tutto da zero qui in Cambogia, lavorando sempre ne settore del turismo con la sua Cambogia Tour; Patrizia e Glauco, futuri imprenditori di Otres e come non dimenticare la fantastica Patriza, manager di se stessa e intraprendente sognatrice…

Altre persone, hanno scelto la Cambogia per il suo spirito libero e per il costo della vita molto basso o per la semplicità di creare business.
Chiamano Sihanoukville “il buco del culo del mondo“, dove le persone si rifugiano, deluse dal proprio paese, per trascorrere parte della propria vita in semplicità…!

Altro... Cambogia, Che cosa vedere o fare a...
#502.Da Phnom Penh a Sihanouk (Pane al pane)

Questo è il primo viaggio in Cambogia: da Phnom Penh a Sihanouk, anzi più precisamente a Otres, un villaggio nelle...

Chiudi