#511.Da Battambang a Siem Reap (Sempre assieme)

Questi sono i viaggi che ci piacerebbero se durassero il tempo prestabilito! Da Battambang a Siem Reap sono circa 170 Km, che con un bus normale si percorrono in circa 2 ore, ma non qui in Cambogia, perché qui la durata è quasi il doppio.
La compagnia con cui viaggiamo è di nuovo la Capitol Tours (la più economica) il biglietto ci è costato 4,5$ p/p, avevamo anche preso in considerazione di prendere la barca, ma il prezzo elevato -21$ p/p- e l’orario di partenza -6:30 del mattino- ci hanno fatto passare i grilli per la testa.

Arrivati davanti alla nostra agenzia alle 9:15 (la nostra partenza è prevista per le 9:45), ci sediamo sulle panchine fuori e tra un mendicante e l’altro aspettiamo la partenza del nostro bus.
Verso le 9:30 un autista di un minibus, tutto sgangherato urla a squarcia gola, alcune località, tra cui Siem Reap, noi gli facciamo vedere il nostro biglietto e lui gentilmente ci indica di salire.
Il minibus è già pieno, c’è un solo turista inglese, noi riusciamo a trovare due posti in fondo, schiacciati tra una scatole di cartone ed una famiglia cambogiana, per fortuna gli zaini riusciamo a metterli nel sedile davanti, affianco al guidatore.
Roberta molto preoccupata per la sua posizione precaria sul sedile mi chiede: ma con questo trabiccolo dobbiamo arrivare fino a Siem Reap? Tu ci stai? Io che a mala pena riesco a vederla (ho il mio zaino sulle gambe insieme a due bambini cambogiani) gli rispondo: beh, guarda il lato positivo, almeno siamo partiti con 15 minuti d’anticipo, che qui in Cambogia, corrisponde ad un miracolo!




Dopo neanche 5 minuti, sentiamo il signore inglese intimare di fermare il bus, perché ha dimenticato lo zaino all’autostazione, ma il guidatore ignaro della lingua anglosassone tira dritto, fino a quando un ragazzo cambogiano che da bravo interprete, spiega l’accaduto e solo a quel punto facciamo retromarcia verso l’autostazione.
Il signore scende si catapulta fuori dal bus e in un attimo afferra lo zaino che aveva lasciato incustodito sulle panchine. Che culo! E’ questa l’esclamazione maggiore che si sente dire dai cambogiani sul bus!
Finalmente si parte, lasciamo definitivamente Battambang o almeno il centro cittadino, perché dopo altri 3 Km ci fermiamo in una sorta di autostazione improvvisata, sembra di più un garage con un benzinaio…
Scendiamo tutti dal bus, compreso io con i due bambini cambogiani ed il mio zaino e ci dicono di aspettare qui che tra poco arriva il nostro vero bus diretto a Siem Reap.
Ah ecco meno male! Mi sembrava strano che andavamo con questo! Dai Roberta, alzati e andiamo, che arrivato il nostro nuovo bus!
Roberta: non riesco a muovermi, ho la schiena bloccata!
Io: ci credo, è normale! Una scatola di cartone viaggiava più comoda!
Con oltre 20 minuti di ritardo, finalmente partiamo alla volta di Angkor Wat, o meglio, speriamo di arrivarci!

DCIM104GOPRO
Le #2caprenelmondo ferme all’autostazione di Battambang

La cosa che ormai ci viene meglio, quando saliamo in un bus, è quella di dormire, anche io ormai ho preso l’abitudine di Roberta, chiudo gli occhi e mi lascio trasportare dagli eventi…
Dopo 2 ore di viaggio facciamo l’unica sosta a Sisophon, per mangiare e andare in bagno, qui ci mangiamo la solita baguette e redbull, ma abbiamo anche tempo per avvistare il classico italiano, dall’età media con la ragazza cambogiana, sembra una routine qui!
Finalmente alle 14:15 siamo a Siem Reap, prendiamo i nostri zaini, recliniamo l’offerta dei tuk tuk e ci incamminiamo verso il nostro nuovo hotel.
Adesso l’unica cosa di cui abbiamo bisogno, è di un bel tuffo in piscina…!

#511.Da Battambang a Siem Reap (Sempre assieme) ultima modifica: 2016-07-14T02:23:49+00:00 da Idea Nomade

Rispondi

Altro... Cambogia, GdM : Le Tappe
Escursione in scooter nei dintorni di Battambang

Per esplorare i dintorni di Battambang, abbiamo deciso di noleggiare lo scooter nel nostro hotel, 7$ per l'intera giornata, una...

Chiudi