E’ una pratica sportiva semplice che consente di sviluppare e mantenere una buona forma fisica, migliorando l’efficienza cardiaca e circolatoria. Me è anche un’attività piacevole perché può rilassare e migliorare il tono dell’umore.
Fin dalla preistoria l’uomo svolgeva delle attività che erano indispensabili per la sopravvivenza, camminava per spostarsi da un posto all’altro, correva per inseguire una preda, combatteva per difendersi e pescava per mangiare.
Insomma, la corsa è parte integrante di noi stessi…


Ma perché parlo della corsa?
Prima di iniziare il lungo viaggio, ho deciso che il mio fisico doveva essere allenato, o meglio pronto alla fatica. Non essendo un peso piuma, mi sono sentito in dovere con il mio corpo, di prepararmi al meglio, anzi al peggio, quindi, quale miglior sport facile e economico si poteva praticare se non la corsa?
Per correre, come nella vita bisogna avere delle motivazioni:
-correre per dimagrire (il mio caso, inizialmente): se vuoi buttare giù tanti chili, velocemente è indubbiamente il metodo migliore, anche se le tue ginocchia all’inizio ti chiederanno pietà
-correre per socializzare: sono principianti/atleti che hanno il piacere di correre e di condividere i propri primati e fatiche, con altre persone
-correre per migliorarsi: capita anche ai principianti, prima o poi, porsi dei traguardi, e quindi migliorarsi nel tempo o nei km corsi, attento potresti essere diventato un runner
-correre per vincere: questa motivazione la lascio a chi di dovere, cioè ai professionisti.
-correre per la salute: quando diventi un jogger, correre diventa come una droga, e non potrai più farne a meno, anche perché metterai al primo posto il wellness nella tua vita.
Mi voglio soffermare sul correre per migliorarsi, perchè trovo molte similitudini con chi ha deciso di viaggiare a lungo termine.
Non necessariamente si corre per migliorare il proprio tempo, o aumentare la resistenza per percorrere più km possibili, io corro per migliorare la mia autostima. Se oggi, esci di casa e corri una volta alla settimana, dopo un mese corri due volte alla settimana, e dopo un anno ti accorgi che hai sempre corso almeno una volta al mese, vuol dire che sei riuscito a porti degli obiettivi, hai imparato a sacrificarti, non ti sei mai scoraggiato! Se hai mai gareggiato, almeno una volta nella tua vita, ad una qualsiasi competizione, avrai provato cosa significa la fatica, ma anche il piacere di aver raggiunto il proprio obiettivo.
Questo vuol dire che per prepararsi ad un lungo viaggio, richiede allenamento, proprio come per un atleta e tanti sacrifici, sopratutto se non siete pesi piuma come mè!
Ritornando alla corsa vero e propria, io penso che un adulto deve correre almeno 10 km, questo è stato il mio primo obiettivo.
Per farlo all’inizio uscivo di casa, alternando camminata a corsa leggera, questo almeno per 2 volte alla settimana per circa 45 min. ad ogni sessione. Poi ho portato con me un cronometro, ho visto su Google Maps la distanza che percorrevo ed ho incominciato a pormi degli obiettivi:
prima 1 Km, poi 2, poi 5 e infine il mio traguardo di 10 km.
Correre per 10 Km può sembrare all’inizio difficilissimo, ma con un adeguato allenamento (se ne trovano tanti in rete) e con una buona attrezzatura, il risultato è garantito!
Come attrezzatura, una cosa molto importante dove non bisogna lesinare sono le scarpe, anche perchè di piedi ne abbiamo due e non bisogna rovinarli. Per quanto riguarda il vestiario, bastano una maglietta e un pantaloncino, per l’estate, e indumenti termici per l’inverno, in questo ultimo caso si possono sfruttare i tantissimi Dechtalon che si trovano in ogni città.
Prima di arrivare ad un cardio-frequenzimetro, si possono provare le molteplici app come Runtastic PRO, ottima anche per un utilizzo sulla bicicletta o per una semplice passeggiata in montagna.
Ecco alcune curiosità che molti non sanno:
-Correre permette di bruciare circa il 50% in più di calorie rispetto al camminare
-Più di un miliardo di scarpe da running vengono vendute in tutto il mondo ogni anno
-I nostri piedi possono sviluppare più di mezzo litro di sudore al giorno
-La maratona, ovvero la gara di corsa sulla distanza di 42,195 km, si chiama così perché rievoca un evento epico dell’antica Grecia: la corsa di Fidippide dalla città di Maratona all’Acropoli di Atene.
Concludo il post con una citazione di Pietro Mennea:
Ogni corsa è un viaggio. Mi chiedevo: ho preso tutto?

Altro... Blog
Paura e Coraggio

Oggi 24/03/2014 abbiamo fatto il biglietto aereo di sola andata per il nostro GdM (Giro del Mondo), è subito paura...

Chiudi