Qual è il miglior modo per intraprendere un viaggio, se non avere i piedi ben fissi a terra? Come scegliere le scarpe giuste per un lungo viaggio…? Scarpe da trekking, da passeggio, sandali, e flipflop, sono comunemente adoperati da qualsiasi tipo di viaggiatore, in ogni circostanza e in svariati modi.

Come scegliere le scarpe giuste per un lungo viaggio? Sandali, scarpe da passaggio o da trekking?

Qualunque di queste tipologie di calzature, quando siamo in viaggio, possono rappresentare un problema più o meno grosso, per esempio ci accorgiamo in spiaggia di aver dimenticato le infradito o quando saliamo di quota in cima ad una vetta indossando scarpe da ginnastica, oppure quando le nostre amate scarpe ci voltano le spalle nel bel mezzo dell’avventura.




Classifichiamo le tipologie di scarpe in base al suo utilizzo, alla stagione e alle temperature a cui si deve far fronte:
-scarpe da passeggio;
-scarpe da trekking;
-sandali & flipflop.

Scarpe da Passeggio

Che siano scarpe da ginnastica o comunque scarpe chiuse, sono molto utili per l’uso cittadino. Sono pratiche per: musei, centri commerciali o nei mercati rionali per proteggersi da eventuale sporcizia.

Tra gli svariati successi di una scarpa da ginnastica non possiamo dimenticare che proteggono anche dalla pioggia…

Tra i contro, io non li utilizzerei mai per un trekking in montagna o in una città innevata e ghiacciata, gli scivoloni sono all’ordine del giorno!
Per le signore che proprio non riesco a rinunciare ad una serata di gala, mettete in valigia la scarpa con il tacco più comodo!

Scarpe da Trekking 

Qui si dividono in altre tre sottocategorie: scarpe a collo basso, scarpe a collo alto o scarponi da montagna. Ovviamente tutto dipende dalla camminate che si intende fare, dal terreno e dal carico che si trasporta.

Scarpe a collo basse: adatte per trekking brevi, per fondi non troppo sconnessi e con un zaino leggero sulle spalle, senza dimenticare di avere delle caviglie belle robuste!




Scarpe a collo alto: sono le più adoperate perché offrono una buona protezione in tutti i tipi di terreno e offrono una buona impermeabilità, senza contare la loro durata nel tempo.

Scarponi da montagna: sono molto rigidi, pensati per trasportare carichi pesanti e per resistere a temperature rigide.

Un consiglio per gli acquisti: cercate scarpe con la tomaia in gore-tex, per non ritrovarvi il piede zuppo d’acqua.

Sandali & FlipFlop

Anche qui il mercato ci propone tante scelte, ma sicuramente non possono mancare in valigia degli ottimi sandali, leggeri, traspiranti e comodi.

I sandali da trekking sono l’essenza del backpacker perchè sono l’unica calzatura capace di essere utilizzata in diversi momenti del nostro viaggio: dalla doccia ad attraversare un ruscello o per brevi passeggiate sia cittadine che fuori città.

Mentre le flipflop sono essenziali per quei momenti in cui il nostro piede è stanco e ha bisogno di riposare, dopo una lunga giornata di marcia e di cammino. Adatti nei villaggi di mare o in quei resort  che non si necessita di scarpe.

Un bell’infradito con la bandiera brasiliana è sempre chic!

Un consiglio valido per tutte le tipologie di calzature che possiamo dare è quello di provarle e riprovarle e mai partire con scarpe nuove, mai indossate!

Attenzione anche al volume che occupano in valigia o nello zaino, possono essere ingombranti e quindi come nel nostro caso, vanno legate fuori dallo zaino, e buona norma nei paesi tropicali, di coprire le scarpe mentre si dorme, per non ritrovarsi un ospite indesiderato al risveglio!