Sei un Backpacker? Un Viaggiatore? O un Turista? Sei una persona che non riesce a ridimensionare la propria valigia? O al contrario sei un minimalista? Queste sono alcune delle domande che bisogna farsi quando è necessario scegliere il bagaglio per un viaggio a lungo termine.

I nostri zaini


Quando tutta la tua vita dovrà essere ristretta nei confini di una piccola valigia per un paio di settimane , mesi , o forse anche anni, individuare quella giusta, potrebbe fare la differenza tra un viaggio che fila liscio o un mal di testa perenne.
Scegliere il bagaglio è una decisione molto personale: per cui è sempre opportuno confrontarsi con il proprio negozio specializzato di fiducia e sentire le opinioni e i pareri contrastanti. Mentre i siti on-line possono offrire sconti significativi rispetto ai negozi, quindi la soluzione migliore è provare l’articolo in negozio e acquistarlo nel web.
Ricordarsi che la maggior parte dei bagagli pesano a vuoto circa 1÷5 kg e 7÷21 kg quando sono pieni. Pertanto, è consigliato un articolo molto leggero per poter mantenere il peso finale più basso possibile!
Ci sono tre principali tipi di bagagli che i viaggiatori possono utilizzare :
– Valigia Rigida
– Borsone
– Zaino
Ognuno ha i suoi pro e contro, la scelta dipende dalla situazione personale, dallo stile di viaggio ma soprattutto dalla comodità e praticità.

Valigia Rigida o Trolley
Pro: che sia rigida o a guscio morbido, di grande o piccole dimensioni, è adatta a chi sceglie un viaggio che effettua spostamenti in aereo: infatti custodisce i propri souvenir (il telaio rigido offrirà più resistenza e proteggerà i vostri oggetti di valore da forti urti) e i propri abiti in maniera eccelsa. Inoltre è pur sempre il bagaglio preferito dalle compagnie aeree. Le ruote girevoli offrono un’ottima mobilità sia dentro un aeroporto che in una hall di albergo-la schiena ringrazia-.
Contro: ingombrante, poco pratica per le scale, per gli spostamenti in taxi-boat e per adattarsi ai bus sovraffollati dello Sri Lanka.
Se questa borsa è il tuo stile, assicurati: che abbia un buon fondo, una parte espandibile per lo spazio extra, delle maniglie appositamente progettate per la mobilità e una buona combinazione numerica valida almeno a 4 cifre a cui sostituire subito i classici codici 0000 o 9999, ma soprattutto che il guscio esterno sia di ottimo materiale onde evitare di ritrovarsi la valigia tagliata!
Questi sono solo alcuni aspetti da prendere in considerazione prima di acquistare il vostro “trolley” e far si che i vostri soldi si trasformino in un affare e non in un’incazzatura totale!!!
Consigli: ideale per una vacanza in un resort esotico, un Capodanno in una capitale europea o una metropoli estera, per i viaggi di breve durata.

Borsone
I borsoni da viaggio hanno fatto passi da gigante: sono passati da un semplice utilizzo di un soldato in licenza o di body-builder, a un promettente backpacker. Infatti, negli ultimi anni hanno subito un grosso ridimensionamento con modifiche specifiche su misura per viaggiatori in cerca di una via di mezzo tra un trolley e uno zaino.
Pro: dinamici quando presentono le ruote e cinghie di trasporto; ottimi per essere scaraventati e schiacciati nei vani porta-oggetti dei treni o lanciati sui moli dalle barche.
Contro: difficoltà a mantenere intatti i regali fragili e non sono pratici nel trekking.
Consigli: ideale per chi viaggia in automobile e per chi soggiorna in residenze estive.

Zaino (la nostra scelta)
IMG_2223È il bagaglio per eccellenza di ogni backpackers che si rispetti, simbolo tangibile della vostra libertà di andare.
Si possono dividere in due sotto categorie: Alpinismo e Trekking
Gli zaini da Alpinismo hanno un volume che varia da 32l a 50l, hanno una forma longilinea che si sviluppa in altezza per ridurre il rischio di impigliarsi in parete e non vengono aperti frequentemente; mentre quelli da Trekking mantengono un volume maggiore compreso tra 40l e 70l, hanno più tasconi e si sviluppano oltre che in altezza anche in larghezza.
Ovviamente più lo zaino è capiente e più oggetti si possono trasportare ma il volume ed il peso aumentano notevolmente, quindi lo zaino a pieno carico deve pesare tra il 15 e il 25 % del peso del vostro corpo.
Negli ultimi anni sono stati prodotti appositi zaini da donna, in genere più stretti e con cinghie ventrali e spallacci adatti a un’anatomia femminile.
Pro: per la loro praticità e resistenza sono ideali per i viaggi di breve o lunga durata, per ogni mezzo di trasporto e si prestano sia a un’escursione in montagna sia ad un uso cittadino grazie a spalline regolabili , supporti posteriori e molte altre importanti caratteristiche ergonomiche .
Contro: se all’interno gli oggetti non sono ben disposti, vi ritroverete a –ravanare- e rifare lo zaino più volte per cercare il calzino smarrito!
Si possono facilmente aprire con un taglierino, sono fragili al trasporto aereo e i vostri souvenir si potranno rompere con maggiore facilità.
Consigli: tutte le cerniere devono essere larghe, robuste e facili da aprire e chiudere. Gli zaini di norma non sono impermeabili, tuttavia, hanno un taschino (in genere nascosto sul fondo dello zaino) da cui si estrae un copri-zaino impermeabile comodo anche per proteggerlo nei trasporti aerei.
Per gli amanti del perfezionismo, ecco alcune regole fondamentali per una buona riuscita:
1)Nel comparto centrale, nel fondo, vanno messi gli oggetti più voluminosi e quelli che si useranno a fine giornata come l’igiene personale e il sacco a pelo.
2)Calzettoni e intimo vanno incastrati in corrispondenza col bordo interno della cinghia ventrale, perché fungono da imbottitura supplementare.
3)Giacche a vento, vestiti, alimenti e tutto quel che pensate che potrebbe servirvi nell’arco della giornata vanno nella parte superiore.
4)Nei tasconi vanno riposti gli oggetti di uso più frequente e immediato, come per esempio i kit di emergenza, la farmacia, k-way, etc..
5)Solo quando avrete fatto e rifatto lo zaino più volte e scoprirete che più della metà dei vostri indumenti è rimasta a casa, allora avrete centrato l’obiettivo e potrete partire sereni e leggeri!
6)In un lungo viaggio dovendo contare solo sulle proprie forze, anche un ago può risultare pesante, anzi molto pesante!
7)Less is more: meno è meglio (Mies Van De Rohe).




Se siete ancora in dubbio sulla scelta dei bagagli, provate e riprovateli fino a quando non troverete quello più adatto al vostro corpo e alle vostre esigenze di viaggio.
Dopo svariate prove e dovuti accorgimenti, la scelta migliore cadrà su un bagaglio piccolo e leggero e vi sorprenderà costatare che sarà più divertente fare qualche bucato in più che trasportare una valigia pesante durante tutto il viaggio e il vostro corpo vi ringrazierà!!!

Adesso guarda le nostre scelte, quelle di Roberta e quelle di Luca per il “giro del mondo”, invece se vuoi consigli pratici su come preparare lo zaino per un viaggio a lungo termine leggi qui.

Altro... Attrezzatura
GoPro Hero 3 Black Edition

Incominciamo dicendo che, la GoPro Hero 3 Black Edition, non può essere comparata ad una macchina fotografia compatta o ad...

Chiudi