Tutte le migliori attrazioni di Bangkok -City of Life-

Bangkok, capitale della Thailandia e centro nevralgico del Sud Est Asiatico, meravigliosa metropoli che rappresenta a pieno le caratteristiche delle grandi città asiatiche: traffico, caldo afoso, baracche accanto a grattacieli sfavillanti, fiumi che si intersecano tra di loro, cibo da strada e tanto tanto smog.

Central World Plaza
Central World Plaza

Bangkok è chiamata “la citta degli angeli”, dal tailandese Krung Thep, che traducendolo significa appunto città degli angeli, ma noi, per questo post, abbiamo deciso di definirla con il suo motto turistico: City of Life, cioè città della vita!
Prima di diventare la capitale, nel 1782, Bangkok era un piccolo villaggio di pescatori sulle sponde del fiume Chao Phraya e per questo viveva prevalentemente di commercio fluviale.
Il fiume copre un ruolo molto importante in questa città, infatti lo si può considerare l’anima di Bangkok. Sul fiume ci si muove con vari mezzi, il più rapido, economico e utile è il traghetto che porta da un lato all’altro, raggiunge i vari templi e arriva fino alla fermata dello skytrain.
Per i turisti, il modo più elegante per visitare la città vecchia è sicuramente quella di muoversi con i famosi tuk tuk, che si possono trovare in qualsiasi angolo della strada!

Ko Ratanakosin
Sicuramente l’attrattiva piu visitata di questa città è il Phra Kaew e Gran Palazzo Reale.
Il complesso fu consacrato nel 1782, anno in cui Bangkok divenne capitale. La maggior parte della sua architettura, reale o sacra, presenta i tipici elementi dello stile “vecchia Bangkok”.
All’interno del tempio principale, la cappella è custodito la statua del Buddha di Smeraldo. Noi purtroppo siamo riusciti solo a fotografarla dall’esterno perché, proprio oggi, il tempio era chiuso al pubblico, la solita fortuna!
I templi sono davvero bellissimi, con splendide decorazioni, tra cui le varie statue che si ammirano davanti agli edifici. La stupa dorata risplende nel panorama. Attorno ai vari templi si osservano i dipinti murali del Ramakian (versione thailandese del poema epico indiano Ramayana).
Accanto si trova il Grande Palazzo Reale che viene utilizzato dal re solo in occasione di alcune cerimonie ufficiali, come il Giorno dell’Incoronazione.
Il primo palazzo che si osserva è il Palazzo Borombhiman, edificio di ispirazione francese che attualmente viene utilizzato per ospitare delegazioni straniere. Il secondo è il Palazzo Amarindra, utilizzato come sala per le cerimonie di incoronazione.
Al centro si ammira il palazzo più importante il Cha-Kri Mahaprasat, la Sala del Palazzo Reale. La sua facciata è un misto di stili, dal Rinascimento italiano e all’architettura tradizionale thailandese.
L’ultimo è il Palazzo di Dusit, realizzato nello stile tipico thailandese, fu usato come camera ardente per le esequie dei sovrani.
Purtroppo, tutti i palazzi non si possono visitate al loro interno.
Informazioni utili:
-ingresso 500 THB p/p, comprende la visita al palazzo Vimanmaek Teak Mansion che si trova a nord, vicino al parco Dusit.
-abbigliamento: sia gli uomini che le donne devono avere pantaloni lunghi e maglietta maniche corte. Le donne possono indossare anche un pareo o una gonna che arrivi alle caviglie, si possono affittare anche in loco
-orario: 8:30-15:30, vi consigliamo vivamente, onde evitare code lunghissime, di presentarvi all’ingresso alle 8:00!

Dietro il palazzo reale si trova il Lak Meuang, Colonna della Città. Questa colonna con forma fallica rappresenti la dimora dello spirito di Bangkok, eretta nel 1782. Intorno si trova un santuario bianco. Di fronte di trova Sanam Luang, il Campo Reale.Qui ogni anno si svolge la Cerimonia dell’Aratura, nel corso della quale il re inaugura la stagione della coltivazione del riso.

Un altro tempio molto importante è il Wat Pho, costo del biglietto 100 THB p/p (acqua inclusa), dove si ammira in tutto il suo splendore il più grande Buddha disteso. Inoltre si trova la più grande collezione di statue del Buddha di tutta la Thailandia e il fatto di essere stato il primo centro deputato alla pubblica istruzione del paese.
Il Buddha reclinato, rivestito d’oro, è talmente grande che sembra un po’ sacrificato nel tempio che lo ospita e rappresenta il passaggio del Buddha al Nirvana, cioè la morte.
Questo tempio è davvero molto bello, grazie anche al fatto che si trovano meno turisti.

Il Mercato degli Amuleti è un divertente mercato che si trova nelle vie della Città Vecchia. Qui potrete trovare talismani di ogni dimensione, ma anche bancarelle con braccialetti, collane, piccole statue di Buddha. È divertente osservare come sia i venditori che i clienti osservino in maniera dettagliata, con una lenta questi oggetti, che per noi, sembrano tutti uguali e di poco valore, ma a dirla tutta, un anello magico, lo abbiamo comprato anche noi.
Ci sono anche piccoli negozi che vendono rimedi erboristici e creme naturali. Per le strade si osservano venditori ambulanti di orologi, libri e vestiti usati.

Gironzolando tra le bancarelle, ci siamo addentrati in un stretto vicolo, Trok Tha Wang, fino ad arrivare al fiume, osservando le minuscole case dove vivono e lavoravano alcune famiglie, intente a sbucciare frutta o a realizzare collane. Alcune case sono state costruite direttamente sul fiume. Questi rappresentano i tipici quartieri della Bangkok del passato, ancora presente.

Phra Kaew
Phra Kaew
Panoramica Cha- kri Mahaprasat
Cha- kri Mahaprasat
Wat Pho
Buddha disteso, Wat Pho
Mercato Amuleti
Oggetti magici al mercato Amuleti

Banglamphu
Il Banglamphu è un quartiere che si trova accanto a Ko Ratanakosin, ha due anime distinte, da una parte si trova la più famosa via per i viaggiatori zaino in spalle, Th Khao San, con le sue guest house, i suoi locali e le famose bancarelle di Pad Thai e di insetti. L’altra parte rappresenta la zona più autentica di Bangkok, con le sue piccole casette, i ristoranti e negozi familiari e alcuni splendidi templi.

Proprio dietro al nostro albergo si trova la Montagna Dorata, entrata 20 THB, una montagna artificiale a cui si accede attraverso una scalinata, per nulla faticosa. In cima oltre alla stupa dorata e a delle statue di Buddha, si ha uno splendido panorama a 360° di tutta la città.

Vicino si trova un caratteristico vicolo della vecchia Bangkok, Soi Ban Baht, il Villaggio delle Ciotole, dove appunto si fabbricano, ancora in modo artigianale, le ciotole utilizzate dai monaci per ricevere ogni mattina il cibo offerto in elemosina dai fedeli buddisti, o quelle per raccogliere le offerte in denaro. La maggioranza delle ciotole, ora arriva dalla Cina, ma la tecnica tradizionale sopravvive a Ban Baht grazie alle entrate fornite dai turisti.

Nella zona di Ratchadamnoen Klang road, cioè gli Champs Élysées di Bangkok, si possono osservare due importanti monumenti. Il Monumento del 14 Ottobre che commemora i manifestanti democratici uccisi dall’esercito il 14 ottobre 1973; l’altro, il Monumento alla Democrazia, celebra la trasformazione della monarchia thailandese, da monarchia assoluta a costituzionale.

Il Thonburi è la zona che si sviluppa a ovest del fiume, in passato, dopo la caduta di Ayuthaya, è stata per un breve periodo capitale della Thailandia.
L’area si raggiunge facilmente con i battelli, al costo di 5 THB, il panorama che si ammira è davvero molto suggestivo.
Noi abbiamo visitato il Wat Arun, entrata 50 THB, che erge con tutta la sua bellezza sulle sponde del fiume.
Purtroppo stavano ristrutturando la torre principale, in stile khmer, alta 82m, quindi non siamo riusciti ad apprezzare a pieno la sua bellezza. Splendidi i mosaici realizzati con la porcellana cinese.

Montagna Dorata
Montagna Dorata
Ban Baht, il Villaggio delle Ciotole
Ban Baht, Villaggio delle Ciotole
Monumento Democrazia
Monumento alla Democrazia
Monumento 14 Ottobre
Monumento 14 Ottobre
Vista Wat Arun
Wat Arun

Chinatown
Chinatown è il vivace quartiere di Bangkok, un insieme di vicoli che ospitano bancarelle di street food, mercati e negozi che vendono rimedi naturali a base di erbe naturali, gestiti prevalentemente da popolazione cinese. Infatti la nascita di questo quartiere risale al 1782, quando dall’odierna zona di Ko Ratanakosin il governo fece trasferire qui la popolazione cinese di Bangkok, costituita in gran parte da operai assunti per costruire la nuova capitale.
Il tempio piu famoso è il Wat Traimit con l’imponente statua del Buddha in oro massiccio; costo dell’entrata 40 THB, escluso il museo.
La statua fu scoperta sotto un rivestimento di stucco circa 40 anni fa, quando cadde da una gru mentre veniva trasportata in un nuovo edificio all’interno del complesso del tempio. Si pensa che il rivestimento sia stato aggiunto per proteggerlo da orde di predoni.
Ora la statua si trova al quarto piano del tempio, se invece volete scoprire come venne realizzata la statua, come venne scoperta, si può visitare la zona dell’esibizione, ma il biglietto costa altri 100 THB.

Porta Chinatown
Porta Chinatown
Wat Traimit
Buddha d’Oro, Wat Traimit

Area centrale di Bangkok
-Questa zona molto vasta è interessante soprattutto per il Dusit, il quartiere reale, costituito di ampie strade, monumenti e aree verdi. Il grande Parco del Palazzo Dusit è dove si trovano il palazzo reale, la sala del trono e le residenze dei vari membri della famiglia reale, che pero non si possono visitare. Comunque oggi l’attuale re risiede in un’altra dimora e questo complesso ospita un museo e altre esposizioni di carattere culturale.
Noi abbiamo visitato il Vimanmaek Teak Mansion, compreso nel biglietto del Grand Palazzo Reale. Questo edificio sembrerebbe il più grande edificio al mondo in teak dorato costruito senza l’impiego di un singolo chiodo…!
All’interno si trovano varie stanza dove risiedeva il Re Rama V e vari effetti personali del re, una ricca raccolta di opere d’arte e oggetti di antiquariato risalenti agli inizi del periodo di Ratanakosin.
Per accedere al museo, tenete conto che dovrete essere coperti, esattamente nello stesso modo della visita del Grande Palazzo Reale, inoltre non si possono portare nessun tipo di oggetto, come cellulari o macchine fotografiche o borse, che dovrete lasciare in appositi armadietti, pagando 20 THB.

-In questa zona si trova anche il Grande Buddha situato nel  Wat Indra Viharn alto 32 metri, davvero impressionante.

-Il Wat Benchamabophit, ingresso 20 THB, è un particolare tempio realizzato in pregiato marmo bianco di Carrara, nel XIX secolo durante il regno di Rama V, le sue ceneri, infatti sono custodite nella base della statua centrale del Buddha.
Nel cortile alle spalle del tempio sono esposte 53 statue del Buddha. La particolarità di questo tempio è perché stato riprodotto sul retro delle monete da 5 Bath.

Vimanmaek Teak Mansion
Vimanmaek Teak Mansion
Il Grande Buddha
Il Grande Buddha
Panoramica Wat Benchamabophit
Wat Benchamabophit

Siam Square e i centri commerciali
Siam Square è la Mecca degli amanti dello shopping e dei centri commerciali, qui potrete gironzolare tra i negozi ospiti in splendidi grattacieli moderni.
Uno dei piu famosi è il MBK Center, il posto più economico dove acquistare telefoni cellulari e accessori a basso costo. Inoltre, è uno dei posti migliori per comprare imitazioni di marche famose, sia di prodotti elettronici che di abbigliamento.
Un altro centro commerciale sicuramente più chic e ricercato è il Central World Plaza, dove si trovano negozi di abbigliamento, elettronica, una grande libreria e ristoranti. È stato anche il luogo maggiormente colpito dai disordini dell’aprile del 2010 e dell’attentato terroristico del 2015.
In mezzo ai grattacieli, ai centri commerciali e ai treni sopraelevati, si trova un piccolo, ma importante santuario: il Santuario di Erawan.
Questo santuario fu costruito nel 1956 per porre fine a una sequenza di disgrazie accadute durante la costruzione dell’albergo Erawan Hotel. Infatti durante la realizzazione molti operai morirono e la nave, che trasportava materiale per la costruzione dell’albergo naufragò.
Costruirono quindi  un santuario con una statua e miracolosamente le disgrazie finirono, in questo santuario si recano soprattutto le persone che hanno bisogno di qualche aiuto materiale.

MBK Center
MBK Center
Interno Central World Plaza
Interno Central World Plaza
Santuario di Erawan
Santuario di Erawan

Mercato di Chatuchak
Questo mercato che si svolge solamente nel weekend ed è uno dei mercati piu grandi dell’Asia.
Qui si può trovare di tutto, dai vestiti usati, dai prodotti artigianali, saponi, souvenir di ogni genere, bancarelle con i prodotti per le offerte e ovviamente tanto steet food.
Per orientativi tra i mille stand, prendete come punto di riferimento la torre dell’orologio.
Molto interessante la zona dove si trovano piccole gallerie di arte di artisti emergenti e vestiti alla moda.

Torre Orologio Mercato di Chatuchak
Torre dell’Orologio, Mercato di Chatuchak

Escursione al Maeklong Railway e Amphora Floating Market.
A circa 80 Km da Bangkok ci sono questi due splendidi mercati, che a differenza di altri mercati, noi abbiamo trovato più originali e autentici.

Posted on: 25/05/2016

Rispondi

Altro... Che cosa vedere o fare a..., Thailandia
Maeklong Railway & Amphawa Floating Market

Abbiamo deciso di partecipare ad escursione organizzata, acquistata in una delle tante agenzie di Khao San Road, che prevede la...

Chiudi