Il mercato del sesso di Patong

È inutile negarlo Patong non è rinomata solo per la spiaggia bianca ed il mare color turchese, ma soprattutto per la sua intensa vita notturna e per il “turismo sessuale“!

IMG_8303
Bangla street, Patong Beach

Camminando per la strada o in spiaggia è normale incontrare varie coppie miste, quasi sempre uomo occidentale di una certa età (compresa tra i 40 e 70 anni) e donna thailandese giovane, molto giovane, a volte non arriva neanche a 30 anni, tenersi per mano e scambiare qualche parola in inglese. Alcune sono sicuramente coppie innamorate, ma altre (la maggioranza) sono accompagnatrici e clienti.

La prostituzione in Thailandia, nonostante sia illegale per legge, è ampiamente diffusa in quasi tutto il paese, lo si può notare fuori dai locali e dai pub frequentati dagli occidentali e nei vari centri di massaggio.
Per la popolazione thailandese, la prostituzione è parte integrante del tessuto sociale e il sesso con le prostitute è accettato e approvato da quasi tutta la popolazione.
Una accompagnatrice può costare circa 1.000-1.500 THB al giorno, più vitto e alloggio. A volte si devono pagare degli extra se la donna a con se uno o più figli (cosa molto comune).
Le prestazioni possono essere delle più svariate: autista, donna delle pulizie, amante, cuoca e ovviamente per consumare sesso!

“Scopare la mente di una donna è vizio da raffinati intenditori, tutti gli altri si accontentano del corpo” Charles Bukowski

Non c’è nessun tipo di condanna religiosa o morale verso le donne che decidono di prostituirsi, è considerato semplicemente un lavoro ben retribuito. Infatti la maggioranza delle ragazze arriva dalla parte più povera della Thailandia, da piccoli villaggi nel nord est del paese, spesso spinte dalle stesse famiglie per guadagnare più soldi. Molte di loro hanno addirittura tatuaggi sacri buddisti e ci hanno raccontato che, spesso, dopo che hanno passato la notte con un cliente, pregano davanti a un tempio. 




Le altre zone in Thailandia, famose per il turismo sessuale sono Bangkok e Pattaya. Quest’ultima, una volta era una cittadina di pescatori, trasformata successivamente in centro del divertimento sessuale.
Proprio negli anni 60, durante la guerra in Vietnam, qui stazionavano i soldati americani e durante le ore di libera uscita era usuale praticare sesso a pagamento nei pub del porto.
Molti frequentatori del turismo sessuale, praticano le loro vacanze tra Patong e Pattaya!

Di sera il centro di Patong si illumina di luci colorate e nei bar e ristoranti si osservano varie donne thailandesi vestite succinte che aspettano di abbordare l’uomo giusto e appena ne vedono uno, lo prendono per mano per farlo entrare in un locale a bere qualcosa.
Anche i centri di massaggi thai, alla sera (e alcuni anche di giorno) si trasformano in luoghi di appuntamento, infatti è facile ascoltare il retorico invito: “massage con boom boom..?”

In particolare la via famosa del divertimento è la Bangla, una strada, non molto lunga, che dal pomeriggio viene chiusa al traffico e resa pedonale. Qui sono presenti i Gogo Bars, locali di lap dance, ma anche pub e supermercati.
Davanti ai locali ci sono giovani ragazzi, non solo thailandesi, che ti invitano ad entrare, esponendo il menu con i prezzi dei cocktail, ma anche dei vari spettacoli sexy dal vivo.
L’ elenco delle esibizioni è davvero stravagante, si passa dal ping pong show, a quello della banana, per finire al turtles show, insomma c’è né per tutti i gusti…
In nessun caso si paga l’entrata, ma è obbligatoria la consumazione.

IMG_8344
Lista dei Sexy Show disponibili
IMG_8306
Gogo bars
IMG_8330
Esibizioni dal vivo

Sui banconi ballano giovani donne thailandesi vestite o meglio svestite e molto truccate, altri sono invece i famosi “Lady Boys”.
I Lady Boys, sono ragazzi thailandesi che si vestono e parlano come una donna, assumendo in tutto e per tutto l’identità femminile e vengono totalmente accettate nella cultura thailandese.
È inutile negarlo, gli occhi di tutte queste ragazze sono tristi e sembrano per niente soddisfatte di fare quello che fanno.

È stato divertente osservare due mamme, pensiamo del Nord Europa, spingere i propri figli appena adolescenti sul palco a ballare con le ragazze thailandesi, senza pregiudizi morali di nessun genere, mentre allo stesso tempo ci dispiace di non aver visto nessun tipo di bancarella o autorità, che spiegasse le malattie sessuale e quali siano le precauzioni da adottare, non si vede neanche l’ombra di un profilattico, ne nei bar, ne nelle strade.

Dopo aver visto e toccato con mano, che cosa sia il turismo sessuale di Patong a Phuket, possiamo confermare di essere a favore per la legalizzazione della prostituzione (uno dei mestieri più antichi al mondo), ma troviamo moralmente riprovevole vedere queste persone occidentali, anziani, pagare per fare sesso con donne molto più giovani di loro…!

Posted on: 09/05/2016

Rispondi

Altro... Blog, Thailandia
Escursione a Phuket in scooter

Per apprezzare al meglio le bellezze dell'isola di Phuket, bisogna sicuramente noleggiare uno scooter, noi come sempre abbiamo affittato lo...

Chiudi