Glowworms Caves: la grotta fluorescente

Questo piccolo villaggio in mezzo alla campagna neozelandese, non si può considerare un vero e proprio paese, ma un insieme di case sparse nelle colline adiacenti.
L’attrazione principale per cui molti turisti visitano Waitomo sono per le famose Caves (grotte).
La vita qui si svolge sottoterra, il nome stesso Waitomo deriva dalle parole “wai” acqua e “tomo” pozzo, infatti si possono ammirare diverse caverne calcaree abitate da insetti bio luminescenti.
Si può partecipare a diversi tour che comprendono svariate attività legate a queste grotte: speleologia, rafting o escursioni all’interno delle diverse grotte.

IMG_2248
Ingresso al Glowworm Caves

IMG_2247
Targa della più famosa grotta: Glowworm Caves
IMG_2261
Targa di Waitomo Caves

La piu famosa e grande caverna, adatta per chi soffre di claustrofobia, (come i sottoscritti) è la Glowworm, che si trova vicino al Centro Visitatori dove si possono comprare i biglietti per le varie caverne; un altro luogo per acquistare i biglietti è il Centro Turistico, i-Site, che si trova nel centro del villaggio.
L’ingresso è di 49NZ$ p/p, la durata della visita è di circa 30 minuti, all’interno della grotta non è ammesso fare fotografie o riprese di qualsiasi tipo. Conviene acquistare i biglietti al Waitomo Cave Village e non alla biglietteria d’ingresso, così si possono evitare le code. Le visite guidate sono ogni 30 minuti ed è meglio prenotare quelle del tardo pomeriggio, quando ci sono meno visitatori.

Appena si entra dentro la grotta, la cosa che ti colpisce maggiormente è l’altezza di questa caverna, ricca di stalagmiti e stalattiti che prendono diverse forme.
Il percorso all’interno della grotta è molto sicuro, ma ben illuminato, non ti sembra neanche di essere sotto terra.
La caverna più grande, chiamata Cattedrale, ha un’ottima acustica, infatti qui si sono esibiti importanti cantanti della Nuova Zelanda.

Il pezzo forte della visita è sicuramente il giro in barca di circa 10 minuti all’interno della grotta dove si ammirano moltissime lucciole, è davvero emozionante, ti sembra di osservare la Via Lattea, peccato che il giro duri veramente troppo poco!

Questi ditteri micetofilidi, o chiamate comunemente lucciole, sono le larve delle zanzare dei funghi che producono una tenue luce verde per attirare gli altri insetti, infatti più brillano, più sono affamati. Se vengono illuminati o c’e troppo rumore nella zona la loro luce scompare.

Nella zona si possono ammirare diverse cascate, ma bisogna essere provvisti di un’automobile, se invece siete “a piedi” come noi, si può camminare per un breve sentiero, all’altezza dell’agenzia Waitomo Adevntures, che attraversa il Bush e dei campi coltivati per arrivare alla cima della collina, dove in passato si trovava una fortificazione, Opapake Pa. Il panorama è molto bello, circondato da verdi colline, greggi di pecore, mucche e qualche cavallo in libertà.

IMG_2282
Le colline di Waitomo
IMG_2268
In tutta la Nuova Zelanda non mancano i pascoli di mucche

Posted on: 10/12/2015

Rispondi

Altro... Nuova Zelanda
#292.Da Hahei a Waitomo Caves (Nel verde dipinto di verde)

Avete mai visto il verde delle campagne inglesi...? Quelle dove non c’è praticamente niente se non mucche al pascolo, staccionate...

Chiudi