Che cosa vedere a Bago

Bago è una cittadina che dista circa 80 km a nord-est di Yangon lungo la vecchia strada statale per Mandalay.
Dall’aria al quanto fatiscente e sgangherata, Bago ha poco da offrire al turista esigente, infatti non si trovano molti alberghi o ristoranti. Esiste un’unica strada importante molto trafficata da camion, motorini, ma anche gruppi di mucche e cani randagi. Il resto delle strade è poco asfaltato e ricoperto di sabbia e polvere.

Naung Daw Gyi Mya Tha Lyaung

Noi abbiamo deciso comunque di restare due giorni per visitare con calma le sue attrazioni turistiche e lo abbiamo fatto a piedi, sotto un sole cocente, respirando polvere, ma anche ricevendo tantissimi sorrisi e sguardi stupiti degli abitanti di Bago, poco abituati ai turisti. Se non avete voglia di camminare (si percorrono circa 25 Km in due giorni), si può sempre noleggiare un mototaxi al costo di 10.000 Kyats per l’intera giornata.

Bago, in passato, fu la capitale del Myanmar meridionale e offre ai visitatori molti siti sacri e le rovine dell’antico palazzo del re. Queste attrazioni sono comprese nel biglietto della zona archeologica che si acquista alla prima attrazione turistiche che si visita al costo di  10.000 Kyats p/p, più supplemento di 300 Kyats cada uno per telefoni, macchina fotografica e videocamera.

Le migliori attrazioni di Bago

Il primo tempio buddhista che visitiamo è il Maha Kalyani Thein, dove si trova una sacra sala dell’Ordinazione, costruita nel 1476. Accanto alla sala vi sono dieci grandi tavole con iscrizioni in lingua pali e mon che raccontano la storia del buddhismo in Myanmar.

Attraversando la strada si raggiunge la Four Figures Paya, una paya con quattro buddha posti schiena contro schiena, accanto si ammirano diverse statue del Buddha, in posizione seduta.

Vicino a questi monumenti si trova il Buddha Reclinato: il Naung Daw Gyi Mya Tha Lyaung, lungo più di 76 metri (mai certificati). La statua, realizzata nel 2002, grazie alle offerte dei fedeli, è circondata dalla vegetazione e con la sua espressione serena sembra sia distesa a godersi il sole.

Arriviamo a un altro tempio il Shwe Tha Lyaung Buddha uno dei piu importanti di Bago, dove si trova un’altra statua del Buddha Reclinato. Qui abbiamo acquistato il biglietto cumulativo. La statua, fu fatta costruire nel X secolo ed è lunga circa 55 m e alta 16, il mignolo da solo si estende per 3 m. Nel 1906, sopra la statua fu eretto un padiglione aperto ai lati; negli anni ’30 fu aggiunto un mosaico al grande guanciale sul quale poggia la testa della scultura che lo rende ancora più suggestivo.
Sul lato posteriore, una serie di dipinti murali narra la leggenda che sta alla base della costruzione della statua per volere del Re Mgadeikpa.

Tempio Maha Kalyani Thein
Tempio Maha Kalyani Thein
Four Figures Paya
Four Figures Paya
Naung Daw Gyi Mya Tha Lyaung
Naung Daw Gyi Mya Tha Lyaung
Shwethalyaung Buddha
Shwe Tha Lyaung Buddha

Sempre in questa zona visitiamo la stupa Mahazedi Paya, Grande Stupa, che con le sue scalinate imbiancate che conducono quasi fino alla sommità dello stupa, la rende un edificio insolito per il Myanmar meridionale. La stupa che si osserva è una ricostruzione ultimata solamente nel 1982, dopo che fu distrutta durante un terremoto.

L’ultimo tempio che visitiamo si trova in un’altra zona rispetto a questi ultimi, infatti si trova a 1,5 km a sud di Bago, nelle immediate vicinanze della strada per Yangon. La Kyaik Pun Paya comprende quattro buddha alti 30 m (raffigurazioni del Gautama Buddha e dei suoi tre predecessori) posti schiena contro schiera attorno a un’immensa colonna squadrata.
Secondo la leggenda, la costruzione dei quattro buddha sarebbe legata al destino di quattro sorelle mon: se una di loro si fosse sposata, una delle statue sarebbe crollata. Uno dei quattro buddha in effetti fu disintegrato dal terremoto del 1930, che ne lasciò intatto solo il profilo di mattoni (poi restaurato), a onorare una sposa ormai ultracentenaria!
A questo tempio si accede sempre con il biglietto cumulativo.
Torniamo verso il nostro hotel che per fortuna si trova abbastanza vicino a questo ultimo tempio.

Mahazedi Paya
Mahazedi Paya
Kyaik Pun Pagoda
Kyaik Pun Pagoda

Il giorno seguente, sempre camminando, andiamo verso la Shwemawdaw Paya, una stupa dorata che, grazie alla sua altezza, ben 14 m più alta rispetto alla Shwedagon Paya di Yangon, si ammira da più punti della città di Bago.
La stupa fu ricostruita parecchie volte negli ultimi 600 anni e ogni volta fu realizzata piu alta e sempre più ricca di pregevoli decorazioni.
Si entra sempre con il biglietto dell’area archeologica e si può osservare, nell’angolo nord-orientale, una grande sezione dello hti che crollò durante il terremoto del 1917.
Vicino visitiamo il Palazzo Kanbawzathadi, ingresso con il biglietto cumulativo, due splendidi edifici che rappresentano l’architettura tipica birmana. Qui si trovano anche i vecchi tronconi degli immensi pali di teak che sostenevano parte dell’antica struttura.

Per arrivare allo Snake Monastery, attraversiamo zone molto povere, capanne di paglia, casette di legno sgangherate, maiali alla ricerca di cibo, persone intente ad aggiustare il motorino, ormai totalmente scassato, altre persone dividono a mano la plastica dal vetro. Molte famiglie hanno le case che si affacciano direttamente sulla discarica e molti bimbi giocano tra l’immondizia.
Tutte le persone che abbiamo incontrato ci hanno regalato un sorriso, un saluto, sicuramente un po stupiti nell’osservare due turisti passeggiare in questa zona.
Lo Snake Monastery è famoso perché si trova un lungo e grosso pitone, venerato come se fosse un Dio.Infatti secondo una legenda locale, a un monaco molto riverito fu rivelato in sogno che il pitone che si vede sonnecchiare in questo monastero era la reincarnazione di un nat; secondo un’altra storia, invece, il serpente sarebbe la reincarnazione del monaco stesso. Comunque sia, a distanza di tempo, lo stesso pitone è cresciuto fino a diventare molto lungo. I fedeli lasciano accanto al pitone offerte in denaro.

IMG_7553
Shwemawdaw Paya
IMG_7582
Palazzo Kanbawzathadi
IMG_7613
Il pitone birmano allo Snake Monestary
IMG_7624
Ticket zona archeologica di Bago
Posted on: 27/06/2016

Rispondi

Altro... Che cosa vedere o fare a..., Myanmar
#491.Da Nyaung Shwe a Bago (Il Lunedì)

E' ora di rifare lo zaino, perché oggi è lunedì e ci si mette di nuovo in viaggio. Oggi andiamo...

Chiudi