Loja, la città della Vergine

Arrivati a Loja, la nostra ultima tappa in Ecuador. Questa cittadina all’estremità meridionale dell’Ecuador, è un’ottima base per visitare il Parco Nazionale Podacarpus, ma è anche uno dei modi per arrivare direttamente in Perù.
Città molto tranquilla, ha un centro storico con alcune piazze e Chiese molto caratteristiche.

Porta Città Loja E.
Porta antiche di Loja

La Plaza de la Indipendencia è una piazza abbastanza grande dove è stata proclamata l’indipendenza di Loja. In mezzo alla piazza si trova una torre di un orologio e una piccola fontana. Sempre nella piazza si può ammirare la Chiesa di San Sebastian e alcuni edifici coloniali con balconi di legno chiusi da persiane.

Piazza Indipendenza Loja E.
Torre dell’Orologio
Piazza Indipendenza Loja E.
Balconi tipici su piazza dell’Indipendenza
Cattedrale Loja E.
Chiesa San Sebastian

Il Parque Central, come ogni piazza del Sud America che si rispetti, è il luogo perfetto per incontrare persone, dove puoi osservare i vari venditori ambulanti e i lustrascarpe, un’attività molti diffusa in Ecuador.

Cattedrale di Loja
Cattedrale di Loja

Nella piazza si trova la Cattedrale dove i fedeli della famosa Vergine del Cisne, vanno a pregare e a ringraziare.
Un’altra Chiesa importante è quella di Santo Domingo, al cui interno si possono ammirare molti dipinti di carattere religioso; purtroppo molti disegni sono usurati dal tempo e avrebbero bisogno di un’attività di restauro.

Chiesa Santo Domingo
Chiesa Santo Domingo
Piazza San Francesco
Piazza San Francesco

Oltre il Parque Central, ci sono altre due piazze da visitare: una è Plaza San Francisco, una piccola piazza molto carina, dove si trova il Monumento Equestre del fondatore della città di Loja; l’altra è Plaza Simon Bolivar, in cui si trova un monumento abbastanza grande a lui dedicato con i nomi degli stati che ha liberato dalla dipendenza spagnola.

Porta Città Loja E.
Castello alle porta di Loja

La Puerta de la Ciudad è un monumento molto particolare che rappresenta la porta di accesso al centro storico. In realtà la Puerta è un grande castello con una porta a forma di arco. All’interno del Castello si trovano alcune esposizioni di arte, una caffetteria molto carina e un punto panoramico. In questi giorni esponevano i vari vestiti indossati dalla Statua della “Vergine del Cisne”, durante la processione.

Il 20 agosto è una data molto importante per i cittadini di Loja, perché si festeggia proprio la Vergine del Cisne.
Siamo stati molto fortunati perché siamo arrivati il 19 e abbiamo potuto partecipare a questo evento.
Secondo la leggenda la Vergine apparve a un cavaliere in una barca a forma di cigno (cesna in spagnolo). Grazie a questa apparizione, il cavaliere vinse molte battaglie, quindi i francescani iniziarono a diffondere il culto della Vergine. In Ecuador divenne molto importante, soprattutto nella provincia di Loja dove attribuirono alla Vergine molti miracoli e guarigioni da malattie.
Grande parte dell’anno la statua è conservata nel Santuario di Cisne, un paese a circa 70 km da Loja. Il 20 agosto la Vergine viene trasportata a Loja, attraverso una processione con moltissimi fedeli provenienti da tutto l’Ecuador e dalla zona nord del Perù, che accompagnano a piedi o in bicicletta la statua.

Il 1 novembre il pellegrinaggio è ripetuto in senso inverso, da Loja al Santuario di Cisne.
Abbiamo partecipato attivamente alla processione, insieme alla famiglia del nostro Couch.
È stato molto interessante osservare la festa che si celebra intorno alla Vergine.

Donna Indigena Loja E.
Indigena dell’etnia Saraguro. Si vestono tutto di nero, per celebrare il loro eterno lutto
Cartello Vergine Cisne Loja E.
Processione, i fedeli seguono la Vergine per la strada
Balcone adobbato per la Vergine Cisne

La città di Loja viene decorata con palloncini e cartelloni dedicati alla Vergine. Al suo passaggio suona la banda del paese e altri cori di musica tradizionale, le persone lanciano petali di rosa sulla statua e sparano fuochi d’artificio.
Rimango sempre stupita nel constatare con quanta fede e dedizione molte persone si dedicano a questi eventi religiosi, non solo in Sud America ma anche in Asia e in Italia si possono ammirare questi tipi di manifestazioni.

Posted on: 21/08/2015

Rispondi

Altro... Ecuador
#185.Da Cuenca a Loja (In viaggio con i pellegrini)

Ci sono dei giorni, che proprio non riesci a capire come sarà il clima. Ieri avevamo un sole e un...

Chiudi